In apertura photo © Fabio Ferrari/LaPresse

Giunge al suo epilogo la 105esima edizione del Giro d’Italia, con il trionfo dell'australiano Jai Hindley. L’ultima tappa, una cronometro di 17,4 km che ha ricalcato il Circuito delle Torricelle in senso antiorario rispetto ai Mondiali, si è svolta a Verona festeggiando il gran finale all’Arena. A primeggiare tra i vialoni larghi della città di Romeo e Giulietta Matteo Sobrero, già vincitore della Prova a cronometro del Campionato italiano di ciclismo su strada 2021, mettendo il punto in un percorso iniziato il 6 maggio a Budapest e che ha visto i concorrenti battersi per 3437 chilometri.

Per il terzo anno consecutivo il Gruppo FS Italiane con le società Trenitalia e Anas ha affiancato la Corsa Rosa sposando e sostenendo i valori dello sport, della valorizzazione del territorio e della sostenibilità. Un impegno portato avanti, con investimenti importanti, per rafforzare il binomio treno-bicicletta con il rinnovo della flotta dei treni Regionali e l’attivazione del trasporto bici anche sugli Intercity per consentire agli utenti di poter usufruire di oltre 20mila posti per le due ruote, con punti di ricarica per le e-bike.

Giro d’Italia 2020. Tappa 18, Passo dello Stelvio (BZ) © Bettini Photo

Trenitalia, Official Green Carrier, è stata presente in tutti i Villaggi del Giro 2022 con uno stand nelle aree di partenza e di arrivo di tutte le tappe. Inoltre la società di trasporto del Gruppo FS ha partecipato con un proprio team al Giro-E, sponsorizzando la Maglia Verde Ride Green assegnata al vincitore della Classifica Prova Regolarità Squadre.

Photo © Bettini Photo

In qualità di Official Sponsor, Anas ha affiancato le gesta sportive dei ciclisti mettendo a disposizione la rete stradale. Un appuntamento nel quale la società ha promosso la campagna di sicurezza, insieme al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, per ridurre gli incidenti stradali attraverso un piano strategico a medio termine.

A.M.