In cover, US Open, New York, Usa (2017) © Martin Parr

I tifosi e le loro coreografie, i gadget per manifestare la propria fede sportiva, gli abiti eleganti dal sapore snob di chi assiste alle corse dei cavalli. Nella sua lunga carriera, il fotografo inglese Martin Parr ha seguito i più grandi appuntamenti agonistici, dal calcio al tennis, puntando il suo obiettivo non tanto sulla competizione quanto sugli spettatori e l’ambiente che fa da contorno.

A lui Camera - Centro italiano per la fotografia di Torino dedica, fino al 13 febbraio 2022, la mostra Martin Parr. We love Sports. L’esposizione ripercorre la carriera dell’autore attraverso 150 immagini che celebrano con ironia numerosi eventi, con particolare attenzione al tennis. Protagoniste assolute le immagini realizzate da Parr nei quattro tornei del Grande Slam: Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open.

Bristol, England, 1995-99 © Martin Parr

«La mia passione per il tennis è iniziata quasi per caso, lavoravo per l’agenzia Magnum quando mi hanno proposto di seguire i tornei più importanti», spiega il fotografo britannico. «Così, come sempre, ho cercato di immortalare gli eventi marginali, osservando gli spettatori. In tutti i miei scatti, raccolti anche nel libro Match Point (Phaidon, pp. 144 € 49,99), si vede solo un tennista, Rafael Nadal. Ho scoperto quanto le persone amino vestirsi per l’occasione, mangiare fragole con panna, bere champagne, fare festa».

Articolo tratto da La Freccia

Raggiungi Torino con le Frecce

Scopri le offerte per raggiungere la città sabauda

Articoli correlati