In apertura la copertina di Playlist da Viaggio

Anno nuovo, vita nuova! Il 2023 per molti è iniziato all’insegna di tanti buoni propositi. Un percorso che porterà ad affrontare nuove sfide per trasformare il proprio stile di vita, anche se il cambiamento a volte può incutere timore. Sicuramente tra le attività che ognuno di noi ha in programma quella più gettonata è senza ombra di dubbio viaggiare, perché è un toccasana per rilassarsi, rigenerarsi, ritrovarsi e per sentirsi in piena armonia con sé stessi e con il mondo.

 

E allora perché non sfruttare questa opportunità per iniziare il nuovo anno programmando un week end, una settimana bianca o una gita fuori porta usufruendo delle offerte che Trenitalia, società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS, mette a disposizione per tutti i viaggiatori. Ad esempio, è a disposizione la Promo FULL con la quale è possibile avere un biglietto con un numero illimitato di viaggi sui treni metropolitani, regionali e regionali veloci in una singola Regione. Oppure, essendo nel pieno della stagione invernale il servizio Cortina Link, che permette di vivere l’esperienza della montagna nella maestosa Cortina d’Ampezzo.

 

Tante soluzioni, tante opportunità che possono essere arricchite con la musica che FSNews.it consiglia a tutti gli amanti del treno per dare il via al nuovo anno in allegria e in pieno relax. Questo mese abbiamo scelto tre brani che rispecchiano la voglia di evadere e partire.

Ad aprire la nostra playlist Here comes the sun dei leggendari Beatles. Una canzone del 1969 tratta dall’album Abbey Road e composta da George Harrison in un momento di relax sdraiato al sole nel giardino della villa dell’amico Eric Clapton. Sicuramente la quiete e la buona compagnia hanno dato al chitarrista dei fab four una forte ispirazione, tale da dedicare questo gioiello al sole e nel quale John Lennon, Paul McCartney e Ringo Starr hanno assecondato la vena artistica del loro compagno di avventure.

Beatles

I Beatles nel 1967 © LaPresse

Video ufficiale Here comes the sun

A seguire uno dei capolavori del Maestro Franco Battiato tratto dall’album del 1981 La voce del padrone. Parliamo di Cuccurucucù, un capolavoro dai tratti sintetici il cui testo è un gioco creato dal Maestro su immagini casuali grazie alle quali nel corso del tempo ha saputo creare con il pubblico quel particolare rapporto sospeso tra narratore e ascoltatore. Il cantautore catanese con questa canzone elogia in maniera profonda l’io poetico. Piccolo particolare: nei cori del brano troviamo la meravigliosa voce di Giuni Russo con i suoi indelebili virtuosismi vocali.

Franco Battiato

Franco Battiato in concerto negli anni '80 © LaPresse

Cuccurucucù Live

Concludiamo la nostra playlist con una delle canzoni più rappresentative di Cesare Cremonini, Buon viaggio (Share the love) uscita come inedito nel 2015 direttamente dall’album inciso dal vivo Più che logico. In questa ballad il cantautore bolognese elogia la scelta del viaggio come una strada per portarci lontano, attraverso quel coraggio necessario per andare incontro ai nostri desideri. Disco di platino e amata dal pubblico, sempre nel 2015 viene utilizzata come sigla finale del film Belli di papà con Diego Abatantuono.

Cesare Cremonini

Cesare Cremonini in concerto © LaPresse

Video ufficiale di Buon Viaggio (Share the love)

ASCOLTA LA PUNTATA DI PLAYLIST DA VIAGGIO

Viaggia con Trenitalia

Scopri la Promo FULL