Inaugurato oggi, giovedì 8 settembre, lo spazio Area 95: un presidio che vuole offrire un sostegno psicologico e psichiatrico per la salute mentale delle persone particolarmente vulnerabili o senza dimora attivo nella stazione di Roma Termini presso Binario 95, il centro di accoglienza che opera nei locali concessi in comodato d’uso gratuito dal Gruppo FS nell’ambito di una pluriennale collaborazione con Europe Consulting onlus, la cooperativa sociale che ne gestisce i servizi.

Grazie al progetto Dottor Binario, l’iniziativa è realizzata da Binario 95 e SMES Italia (Salute mentale ed esclusione sociale), in collaborazione con il Poliambulatorio Caritas di Roma, e inserita all’interno delle azioni sviluppate dal Protocollo Salute per tutti siglato dall’Assessorato e Dipartimento Politiche Sociali e Salute di Roma Capitale con istituzioni sanitarie ed enti del terzo settore, tra cui in particolare l’Istituto San Gallicano (IRCCS). 

Tra i presenti alla conferenza stampa di inaugurazione del servizio, Annamaria Morrone, responsabile Organization & People Development FS Italiane, Alessandro Radicchi, fondatore Binario 95 e presidente di Europe Consulting, Giuseppe Riefolo, presidente di SMES Italia, Salvatore Geraci, resposabile Area Sanità Caritas Roma, Barbara Funari, assessora alle Politiche Sociali e alla Salute di Roma Capitale e Marta Bonafoni, consigliera Commissione Sanità Regione Lazio.

Inaugurazione Area 95

COS’È AREA 95

Assistenti sociali, psicoterapeuti, psichiatri e personale sanitario garantiranno interventi psicoterapeutici individuali o di orientamento e accompagnamento ai servizi sociali con l’obiettivo di supportare le organizzazioni o gli operatori del terzo settore nella gestione di casi con particolari problematiche psichiatriche. L’intento non è quello di sostituirsi ai servizi istituzionali per la salute mentale quanto piuttosto quello di rappresentare un ulteriore tassello di congiunzione tra il mondo della strada e quello delle strutture preposte.

A CHI SI RIVOLGE

A persone senza dimora e fragili, che si auto segnalano, oppure accompagnate dagli operatori dei servizi sociali, dei centri di accoglienza e delle unità di strada. Il presidio offre, in particolare, supporto ai più deboli che non sono in grado di accedere autonomamente ai servizi istituzionali per motivi documentali o socio relazionali. Area 95 opererà pertanto in collaborazione con i principali Dipartimenti di salute mentale (tra cui, il DSM della ASL Roma1, l’INMP e il SPDC del Policlinico Umberto I e del Santo Spirito).

Il centro Binario 95 all'interno del Polo sociale dell'Help center di Roma Termini

Il centro Binario 95 all'interno del Polo sociale dell'Help center di Roma Termini © Daniele Leoni

MODALITÀ DI ACCESSO

L’accesso è gratuito su appuntamento tramite segnalazione telefonica al numero unico di Binario 95, 06 94809595, dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 17:00. In caso di difficoltà a telefonare, si può prenotare un colloquio preventivo recandosi direttamente all’Help Center negli orari di apertura. Per gli operatori sociali del territorio è possibile, inoltre, prenotare colloqui di confronto in presenza e online per trattare casi particolarmente complessi o per concordare interventi specifici direttamente in strada.

L’attività di Binario 95 è integrata con quella di uno dei 18 Help Center ospitati nelle stazioni italiane: sportelli di ascolto che forniscono percorsi di recupero e reinserimento sociale per le persone in difficoltà. Attività come quelle di Binario 95 sono possibili anche grazie a FS Sistemi Urbani, società capogruppo del nuovo Polo Urbano del Gruppo FS, il cui obiettivo è quello di valorizzazione gli asset non più funzionali al servizio ferroviario e incrementare l’attrattività delle stazioni in chiave di rigenerazione sostenibile delle città, con un vasto portafoglio di asset concentrati in aree limitrofe a strade e ferrovie.