Parte oggi, 31 maggio, la nuova Challenge Open Innovation di FS ItalianeTutte le strade partono da Roma”.  Con il supporto di LVenture Group e la partecipazione di Joule la scuola di Eni per l’impresa, Elis e Binario95 insieme all'Osservatorio Nazionale della Solidarietà nelle stazioni italiane, prende il via la sfida per individuare e sviluppare progetti innovativi volti a migliorare servizi e modalità di assistenza in un’ottica di integrazione sociale delle persone che vivono in stato di fragilità.

Startup e PMI avranno tempo fino al 20 luglio per partecipare, registrandosi su Innostation, il portale di FS dedicato all’Innovazione.

 

In particolare i candidati possono presentare le proprie proposte sui seguenti temi:

  • Ampliare le modalità di reinserimento sociale delle persone in stato di fragilità
  • Migliorare la fruibilità degli spazi e servizi di assistenza già attivi nelle aree di stazione di Termini e Tiburtina di Roma
  • Sviluppare piani di sensibilizzazione della collettività sui temi della fragilità sociale e iniziative di comunicazione e cambiamento culturale che puntino il focus sulla realtà quotidiana delle persone che vivono queste difficoltà
  • Sviluppare nuove attività o modalità/proposte che integrino sostenibilità ambientale e sostenibilità sociale negli spazi delle Stazioni di Termini e Tiburtina di Roma
  • Arricchire ulteriormente l’offerta di servizi e modalità di accoglienza per le persone in condizione di fragilità

I progetti vincitori avranno accesso a un percorso di Incubazione gratuito, gestito da LVenture Group, presso l’Innovation Hub di FS a Roma. Inoltre avranno la possibilità di testare la soluzione proposta presso la Stazione. Questa possibilità è subordinata all’individuazione di soluzioni effettivamente in target con le esigenze del Gruppo FS.


Sono tante le iniziative che pongono il Gruppo FS al fianco dei cittadini in difficoltà. Come quelle che vedono protagoniste le reti degli Help Center attualmente presenti a Roma, Milano, Chivasso, Genova, Bologna, Firenze, Pescara, Foggia, Napoli, Catania, Bari, Messina, Torino, Reggio Calabria, Brescia, Rovereto, Pisa e Cagliari. Frutto di un accordo quadro con ANCI, le strutture forniscono servizi di orientamento e assistenza sociale rivolti ad adulti, nuclei familiari, immigrati.

Proprio le stazioni sono diventate negli anni un prezioso luogo di ausilio per la cittadinanza, riuscendo a integrare le esigenze di chi viaggia e di chi usufruisce dei servizi della stazione con il tessuto sociale in cui sono inserite.


Tutti i dettagli della challenge su Innostation