Foto di copertina: Ansa/Fabio Frustaci

Riparte la stagione musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che, anche quest’anno, vede Ferrovie dello Stato Italiane al suo fianco.

 

Lo storico legame con l’Accademia, di cui FS è socio fondatore, è uno degli esempi dell’impegno del Gruppo volto a valorizzare il patrimonio culturale italiano. Lo fa attraverso accordi e partnership con istituzioni e poli museali, accompagnando in treno gli italiani verso mostre, eventi, concerti e festival.

 

In occasione della presentazione del concerto inaugurale dell’Accademia romana, Luigi Ferraris - amministratore delegato del Gruppo FS - ha consegnato il Premio FS al Maestro Jakub Hrůša, uno dei più prestigiosi direttori d’orchestra nel panorama musicale internazionale, appena nominato Direttore Ospite Principale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con un incarico triennale. 

Sarà proprio lui a dirigere il concerto del 7 ottobre che darà il la alla stagione sinfonica 2021-2022, in una serata dall’alto valore simbolico dedicata alla ripartenza. Nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica risuonerà, infatti, la Sinfonia n°2 Resurrezione di Gustav Mahler. «Con Resurrezione vogliamo dimostrare che stiamo uscendo dalla pandemia e possiamo ricominciare. La bellezza di questa musica parla a tutti indistintamente», ha commentato Hrůša che ha dichiarato di non poter immaginare inizio migliore di quello con Santa Cecilia.