In apertura FLOWER ROND (1997) - Courtesy Artspace AM (Tokyo), copyright by Nobuyoshi Araki 

È Aci Castello, in provincia di Catania, a ospitare in Europa il nuovo progetto espositivo dedicato al grande fotografo giapponese Nobuyoshi Araki (Tokio 1940), il primo realizzato nel sud Italia. La mostra si intitola Suite of Love, a cura di Filippo Maggia, promossa e prodotta da Fondazione OELLE Mediterraneo antico, è allestita al Four Points by Sheraton Catania.

Visitabile dal prossimo 7 maggio fino al 13 giugno 2021, l’esposizione si presenta come un’occasione unica per avvicinarsi all’“universo Araki” e coglierne alcuni tratti fondamentali in un contesto davvero senza precedenti: una “Camera dell’amore”. 

Una suite con 1.000 Polaroid realizzate sino ai primi anni Duemila, 27 fotografie inedite selezionate fra la sua produzione degli anni Ottanta e Novanta, l’intera serie del 1996 intitolata Suicide in Karuizawa, una selezione di 19 Flowers composizioni floreali dei primissimi anni Novanta, e 12 opere in grande formato della recentissima serie ancora in progress Araki Paradise

KARUIZAWA SUICIDE, foto di Nobuyoshi Araki

KARUIZAWA SUICIDE (1996) - Courtesy Artspace AM (Tokyo), copyright by Nobuyoshi Araki 

«L’idea è che questo progetto diventi il primo di una serie di mostre “intime” da ospitare in suite e – perché no? –  da trasferire in una sorta di staffetta anche in altri alberghi in Italia che siano interessati a ospitarla. In un momento tanto complesso come l’attuale per il comparto del turismo e dell’ospitalità, credo sia fondamentale trovare nuovi modi per riproporsi, per cambiare la propria offerta ricettiva tradizionale. Così accanto alle smart room per il telelavoro, ho deciso di trasformare una parte dell’albergo in un piccolo centro espositivo per progetti di respiro internazionale, come questo di Araki, a disposizione dei nostri ospiti e utenti in un momento in cui i musei sono chiusi o con aperture ridotte. Tra l’altro, con la possibilità, più unica che rara, di poterci anche dormire all’interno. È infatti possibile prenotare la Suite of Love del grande artista giapponese, altrimenti visibile su prenotazione con visita guidata gratuita. Questo progetto nasce dal cross over che già da qualche anno contraddistingue la vita di Fondazione OELLE Mediterraneo antico e del Four Points by Sheraton Catania. Quando con la Fondazione abbiamo dedicato, nel 2017, al grande fotografo statunitense Phil Stern il suo padiglione a Le Ciminiere di Catania, abbiamo realizzato anche la sua suite-mostra permanente in albergo. Così, nel 2019, lavorando nel porto di Catania con Michelangelo Pistoletto al suo Terzo Paradiso di plastica recuperata dal mare, abbiamo poi reso plastic free l’hotel», afferma Ornella Laneri, presidente di Fondazione OELLE Mediterraneo antico e titolare del Four Points by Sheraton Catania.

DALLA STAZIONE FS DI CANNIZZARO AL FOUR POINTS BY SHERATON CATANIA

Articoli correlati