In cover, photo © everythingpossible/Adobestock

Un’occasione d’incontro, confronto e networking tra organizzazioni per mettere al centro i principali temi legati alla sostenibilità. Un’importante piattaforma, reale e virtuale, dove raccontare e condividere la propria esperienza e restare aggiornati sui trend più importanti, per attivare, insieme, comportamenti positivi e generare nuove idee.

 

Il 12 e 13 ottobre Milano ospita la nona edizione del Salone della CSR e dell’innovazione sociale. Rinascere sostenibili è il titolo di quest’anno: un invito a tracciare un percorso verso il futuro con iniziative che mettono al centro organizzazioni, giovani e territori per comprendere fino in fondo la trasformazione in atto e coinvolgere tutti gli attori del cambiamento. Un impegno, una sfida, una speranza: per rinascere sostenibili servono coraggio, innovazione, capacità di visione.

Una delle precedenti edizioni del Salone della CSR e dell’innovazione sociale

Dal 2013 il Salone della CSR e dell’innovazione sociale – promosso da Università Bocconi, CSR Manager Network, Global Compact Network Italia, ASviS, Fondazione Sodalitas, Unioncamere, Koinètica e sostenuto dai partner istituzionali Enel, FS Italiane, Poste Italiane, Rai e Terna. – ha l’obiettivo di tenere alta l’attenzione alla sostenibilità, di raccogliere e condividere esperienze positive, di proporre occasioni di confronto tra i diversi attori sociali, con uno sguardo ampio e inclusivo.

 

Appuntamento tra i più attesi del settore, il Salone è riconosciuto come uno tra i principali eventi in Italia dedicato a questi temi e, negli anni, ha contribuito alla diffusione della cultura della responsabilità sociale offrendo occasioni di aggiornamento e confronto tra i diversi attori. Dal 2015, ha ottenuto la certificazione ISO 20121 come Evento sostenibile sia nella fase di progettazione che di realizzazione.

 

L’edizione nazionale 2020 è stata gestita con formula ibrida, con i relatori in presenza alla Bocconi e il pubblico collegato in streaming, raggiungendo ugualmente risultati importanti: 206 organizzazioni protagoniste, oltre 12mila connessioni, 80 eventi, 375 relatori, 14 tappe, un volume edito da Egea e una mostra digitale.

Adesso si torna in presenza e sono ben 230 le organizzazioni partecipanti che animano un programma denso, con oltre 100 eventi in due giorni durante i quali si alternano circa 400 relatori. Previsti sei focus tematici su ambiente, persone, filiera, governance, finanza, territorio, perché la sostenibilità può avere volti diversi ma un unico obiettivo: migliorare la vita delle persone e del pianeta.

 

A caratterizzare il Salone sono tre C: concretezza, per pianificare azioni tangibili inserite in strategie di medio-lungo termine; coerenza, condizione necessaria alle imprese per mantenere il rapporto di fiducia con gli stakeholder; collaborazione tra i diversi attori coinvolti nelle trasformazioni in atto.

 

Tutte le iniziative si svolgono all’Università Bocconi, con accesso del pubblico a numero limitato, e vengono trasmesse in diretta streaming sulla piattaforma dedicata. È possibile iscriversi al link salonecsr.it/registration e scegliere se seguire l’evento online o partecipare in presenza (ingresso consentito esclusivamente con green pass). Tutti gli appuntamenti saranno registrati e visibili anche dopo la manifestazione sul canale YouTube del Salone.

 

E c’è di più: fino al 31 ottobre si può partecipare alla sfida Facciamo crescere il bosco della CSR e contribuire a risparmiare 50mila chilogrammi di CO2, grazie alla partnership con Aworld, l’app ufficiale a supporto della campagna ActNow delle Nazioni Unite contro il climate change, che premia il risparmio generato dalle azioni personali. Se l'obiettivo sarà raggiunto, il Salone, che dal 2018 in collaborazione con Rete Clima compensa le emissioni del sito piantando 100 aberi al Parco Nord di Milano, raddoppierà gli alberi nel Bosco della CSR.

 

Infine, grazie al Giro d’Italia della CSR – 15 tappe da Udine a Bari concluse a giugno 2021 – e agli appuntamenti del Salone Extra previsti fino a dicembre, il Salone tiene alta l’attenzione alla sostenibilità per tutto l’anno.

Articolo tratto da La Freccia