È entrato in funzione ieri il nuovo sistema computerizzato di gestione del traffco dei treni merci nello scalo di Vado Ligure.

Il nuovo impianto è stato progettato e realizzato in soli 11 mesi dagli ingegneri e dai tecnici di RFI e ha richiesto un investimento di 3,5 milioni di euro, che rientrato in un più ampio piano di innovazione e potenziamento dell’infrastruttura ferroviaria di Vado del valore di 36 milioni di euro con una deadline per il completamento fissata per il 2025.

Tra gli interventi futuri, il rifacimento dei binari e l'implementazione del nuovo impianto per consentire di controllare in modo più efficace ed efficiente la movimentazione dei convogli direttamente dalla nuova stazione ferroviaria di Vado Ligure fin dentro l'omonimo scalo merci.