L’edizione 2021 di eatPRATO guarda alla ripresa e invita per maggio, e poi in autunno, ad una "straordinaria" mobilitazione del gusto, dell'arte, della cultura e dello star bene, che si snoderà attraverso la città e la verde campagna che la circonda.

La manifestazione, giunta alla quinta edizione, è organizzata dal Comune di Prato e dalla Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi.

Impegnati nell’organizzazione innanzitutto il Comune di Prato con il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore al Turismo Gabriele Bosi e il direttore Generale Simonetta Fedeli, la Provincia di Prato con il presidente Francesco Puggelli e la Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi con il presidente Fabrizio Pratesi. Saranno inoltre presenti durante la manifestazione, per guidare e animare gli itinerari, le Guide delle Associazioni FareArte Prato e ArteMia per la parte storico/artistica, Appennino Slow per la parte escursionistica e l’Associazione STA Spazio Teatrale all'Incontro per gli interventi attoriali di teatro open air nell'ambito dei percorsi urbani del sabato.

ASCOLTA L'INTERVISTA A GABRIELE BOSI ASSESSORE AL TURISMO DI PRATO 

Obiettivo centrato quello di unire la cultura, l’arte, la storia della città toscana, al gusto e alle ricchezze del patrimonio agroalimentare ed enogastronomico di Prato e del suo territorio. Il centro storico, i palazzi, le chiese, i monumenti saranno protagonisti insieme agli artigiani del gusto, ai produttori, ai cuochi e ai ristoratori, alle antiche botteghe, alle fattorie, di itinerari alla scoperta di queso meraviglioso angolo d’Italia. 

L'edizione 2021 prevede un doppio appuntamento, a primavera e in autunno, con il format WALKING imperniato su arte, food e natura e che permette attraverso la modalità itinerante (primo ciclo tutti i week end di maggio) di scoprire la città e il territorio. Previsti anche due eventi, in estate e in inverno (quest'ultimo con un focus sulla pasticcieria, eccellenza pratese), che si configurano come veri e propri festival del gusto. Inoltre in occasione del settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, eatPPRATO organizza nei fine settimana dall'8 al 30 maggio, 8 viaggi nel territorio pratese alla ricerca dei luoghi legati al sommo poeta. Verranno letti brani della Divina Commedia e si parlerà di Prato attraverso i versi del Sommo Poeta. Questa esperienza letteraria sarà ovviamente circondata da quelle di scoperta dei luoghi, dei sapori e dei profumi.

Itinerari tematici urbani il sabato accompagnati da guide storico artistiche, ma anche momenti creativi con attori che daranno volto e voce a personaggi storici, metteranno in scena aneddoti, leggende, poesie, regalando pillole di teatralità fuori dagli spazi deputati. A conclusione, tappe per l'aperitivo o il pranzo presso i ristoranti, i bistrot, le enoteche lungo il percorso goloso di una Prato sempre più città foodie. Oppure, in alternativa c'è il Deliver EAT, la eatBOX gourmet con prodotti esclusivamente del territorio, ricette tipiche o di nuova creazione.

La domenica invece, itinerari extraurbani: la meta sono le colline della Val Bisenzio che abbracciano Prato di verde e natura, le guide sono insieme naturalistiche e storico artistiche, i percorsi si snodano in campagna, toccano pievi, abbazie, rocche.

A conclusione le soste sono presso le fattorie, le aziende agricole, gli agriturismi dove ritirare il cestino da pic nic e degustare immersi nella natura. 

EatPRATO rappresenta un modello vincente di come si possano coniugare più passioni per valorizzare la fruibilità del territorio e delle sue bellezze, generando valore per tutti coloro che vi partecipano e per tutti coloro che vi sono coinvolti.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel totale e rigoroso rispetto delle normative anti Covid.

«In quest’ultimo anno - ha detto Matteo Biffoni, Sindaco di Prato - abbiamo scoperto ancora di più la bellezza e la bontà dei nostri territori, dei prodotti genuini, della felicità di una semplice passeggiata o di gustare un buon vino. EatPrato Walking offre tutte queste esperienze e molto altro, rappresenta la voglia di andare avanti, di guardare con un po’ di ottimismo ai mesi futuri e allo stesso tempo valorizza quanto di bello Prato sa offrire, ai suoi cittadini e ai suoi visitatori. Percorsi d’arte o in mezzo alla natura, sapori della tradizione o nuove sperimentazioni, Prato è una città per tutti i gusti, capace di soddisfare chiunque abbia voglia di qualcosa di nuovo.»

Compatibilmente con quelle che saranno le normative in atto a giugno, si terrà il festival gastronomico, presso il Giardino Buonamici nel cuore del centro storico e da lì attraverso la città coinvolgendo anche spazi insoliti e del tutto nuovi quali le terrazze, i tetti, le torri, i camminamenti lungo le mura. Una eatPRATO tutta da scoprire e degustare, un viaggio nell’universo della cultura e ricchezza enogastronomica, dai prodotti a marchio, a quelli tipici, ai vini, alla birra, alla ristorazione.

«Siamo molto orgogliosi - ha spiegato il presidente della Provincia Francesco Puggelli - di poter contribuire a questa importante manifestazione estiva mettendo a diposizione gli spazi di Palazzo Banci Buonamici, sede della Provincia, dando così la possibilità di allestire gli eventi in due belle sale interne che si affacciano sul giardino e in tutto il giardino stesso, dove, tra l'altro, abbiamo appena completato l'intervento di recupero della passerella pedonale. eatPRATO è assolutamente in linea con l'impronta che, da subito, ho voluto dare a Palazzo Banci e cioè quella di un luogo aperto alla cittadinanza, un monumento artistico nel cuore della città che possa essere sede di eventi importanti significative per il tessuto sociale cittadino ma anche attrattivi per chi viene da fuori.»

Raggiungi Prato in treno

Scopri tutti i collegamenti regionali di Trenitalia