Turchia, Tunnel Eurasia di Istanbul: a Italferr supervisione lavori


Affidata alla Società di ingegneria del Gruppo FS Italiane anche la revisione del progetto. Il tunnel che collegherà le sponde dei due continenti è lungo 15 km, di cui 3,4 sotto il livello del mare

Roma, 19 maggio 2014

Italferr si è aggiudicata il contratto (5,3 milioni di dollari) per la supervisione dei lavori e la revisione del progetto dell’Eurasia Tunnel, la galleria stradale sottomarina che collegherà la sponda europea di Istanbul con quella asiatica.

È l’ennesimo successo internazionale della società di ingegneria del Gruppo FS Italiane, che consolida in questo modo la sua presenza in Turchia, dove sta anche progettando la linea metropolitana tra il centro di Ankara e l’aeroporto di Esenboga.

Lungo circa 15 chilometri, di cui 3,4 sotto il livello del mare, ad una profondità di circa 25 metri, l’Eurasia Tunnel attraverserà lo stretto del Bosforo in parallelo al tunnel ferroviario del Marmaray. Una volta completato, consentirà il collegamento tra i due continenti in 15 minuti, a fronte degli attuali 100 minuti.

Italferr, in raggruppamento con la Società turca Altinok, si è aggiudicata il contratto battendo Yuksel Proje, la principale società di progettazione turca, la tedesca Bernard Ingenieuria GmbH e l’austriaca Geoconsult GmbH.

Il Tunnel Eurasia sarà realizzato dal consorzio ATAS (Avrasya Tuneli Insaat ve Yatirim), costituito tra la società di costruzioni turca Yapi Merkezi e le coreane SK E&C, Samwhan Corporation and Hanshin.

L’intero progetto è stato finanziato dalla European Bank for Reconstruction and Development (BERS) con un prestito di 150 milioni di dollari. 




Il Comunicato in Sala Stampa.