• Home >
  • Gruppo FS Italiane

FS Italiane, progetto "Binari Gentili": inclusione e diversità valore aggiunto per aziende e istituzioni

Incontro per avviare un dialogo in collaborazione con l’Istituto Mario Negri, il Politecnico di Milano, l’Università Bocconi e Auticon Italia

Milano, 11 giugno 2019

Promuovere l’inclusione come opportunità di crescita e arricchimento e valorizzare i talenti, anche quelli più nascosti, per ottenere migliori risultati in termini economici, di competitività e di immagine. Inclusione e valorizzazione dell’individualità sono principi fondamentali per FS Italiane, costantemente impegnata nella realizzazione di un progetto di mobilità in grado di favorire l’integrazione degli aspetti sociali e ambientali nelle proprie strategie economico-finanziarie.

La sostenibilità ambientale, sociale ed economica, infatti, è sempre più elemento cruciale che orienta tutte le attività del Gruppo FS Italiane.

L’inclusione è un fondamentale valore etico, oltre che leva economica”, ha dichiarato Gianluigi Castelli, Presidente di FS Italiane. “FS Italiane è costantemente impegnata nel rafforzare la diversità, valorizzando al meglio il contributo di tutte le persone che lavorano nelle società del Gruppo. Inoltre, FS Italiane lavora per trasformare la mobilità condivisa e collettiva in Italia, rendendola sempre più integrata e sostenibile al fine di migliorare la qualità della vita delle persone nel nostro Paese. La consapevolezza del valore delle diversità consente alle aziende di sviluppare idee innovative, osservando il mercato da nuove prospettive e punti di vista. Per questo motivo diventa sempre più urgente educare le persone al rispetto della diversità e dell’individualità, prevedendo percorsi di formazione dedicati”.

Ferrovie dello Stato Italiane, in collaborazione con l’Istituto Mario Negri, il Politecnico di Milano, l’Università Bocconi di Milano e Auticon Italia, ha organizzato Binari Gentili, la serata dedicata a ricerca scientifica, formazione e impresa sociale per avviare un dialogo tra le Istituzioni scientifiche e accademiche che valorizzano la diversità per raggiungere gli obiettivi aziendali.

All’incontro, oltre a Gianluigi Castelli Presidente del Gruppo FS Italiane, hanno partecipato Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano, Francesco Billari dell’Università Bocconi di Milano e Alberto Balestrazzi CEO di Auticon Italia.

FS Italiane collabora con Enti e associazioni per avviare progetti e iniziative sociali nelle aree ferroviarie. Il Gruppo, infatti, possiede un esteso patrimonio immobiliare parzialmente non utilizzato, costituito da stazioni, caselli e sedimi ferroviari. Sono circa 500 in tutta Italia le stazioni impresenziate concesse in comodato a diverse realtà nazionali (Enti locali, associazionismo, eccetera), con effetti positivi sul decoro degli ambienti e sulla rivitalizzazione del contesto urbano di riferimento. Per garantire il diritto alla mobilità a tutti i cittadini, il Gruppo è anche impegnato nella progressiva eliminazione delle barriere architettoniche e nell’offerta di servizi di assistenza alle persone a ridotta mobilità. In particolare, RFI ha lanciato l’app SalaBlu+ per richiedere assistenza, direttamente dal proprio smartphone, per una delle oltre 300 stazioni gestite dal servizio Sala Blu.