Il 2021 sarà l’Anno europeo delle Ferrovie, iniziativa promossa dalla Commissione UE volta a sostenere il treno come mezzo di trasporto innovativo, sostenibile, e sicuro. Ferrovie e treni sono infatti la sola modalità di trasporto che ha progressivamente ridotto le emissioni di CO2 dal 1990 a oggi, continuando a fornire un contributo decisivo per raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica entro il 2050. Motivo ulteriore per cui l’Anno europeo delle Ferrovie dovrà accelerare la modernizzazione del settore per rendere i treni un’alternativa sempre più popolare agli spostamenti meno sostenibili. Le ferrovie sono anche il tema scelto dal Festival internazionale delle Arti Europalia per l’edizione 2021 inserendosi in maniera attiva fra gli appuntamenti previsti nell’Anno europeo delle Ferrovie. L’iniziativa lanciata dalla Commissione è stata accolta positivamente dal Gruppo FS Italiane, il suo amministratore delegato Gianfranco Battisti l’ha così commentata:

 

“La proposta per l’Anno europeo delle Ferrovie nel 2021 riconosce il ruolo del sistema ferroviario nell’avvicinare persone e luoghi in tutta Europa azzerando le distanze e favorendo connessioni sostenibili e sicure. Il Piano industriale 2019-2023 del Gruppo FS va proprio in questa direzione con investimenti per promuovere un nuovo modello di sviluppo. I risultati del Piano si inseriscono a pieno nell’orizzonte del Green New Deal della Commissione europea, con l’impegno di contribuire al raggiungimento di cinque dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile adottati dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L’AD di FS ha poi proseguito: Anche la partecipazione a Europalia 2021 rappresenta un importante riconoscimento per il Gruppo FS: nelle principali stazioni italiane saranno previste importanti manifestazioni per testimoniare il legame fra la storia e il futuro delle ferrovie facendo da driver per lo sviluppo dei principali settori dell’economia italiana ed europea.”

Articoli correlati