Trenitalia, nessuna ricerca diretta per nuovi macchinisti

Candidature spontanee su sezione “lavora con noi” del sito FS

Trenitalia non ha svolto alcuna attività di sollecitazione diretta di candidati da assumere come macchinisti.

In merito alle osservazioni di alcune associazioni e imprese ferroviarie, che hanno lamentato il coinvolgimento di propri dipendenti nelle procedure di selezione di Trenitalia per la ricerca di nuovo personale di macchina, Trenitalia precisa di non aver attivato alcuna manifestazione d’interesse mediante comunicazioni o annunci a mezzo stampa o avvisi sul proprio sito internet istituzionale.

La procedura di selezione è stata fatta, tra luglio e settembre, per rispondere alle esigenze produttive di Trenitalia  selezionando i curricula già, in precedenza, inseriti spontaneamente nel database della sezione Lavora con noi del sito fsitaliane.it.

Sono stati quindi attivati colloqui conoscitivi per verificare il concreto interesse ad un impiego dei candidati, in possesso dei requisiti tecnici e professionali ricercati.

Il passaggio dei macchinisti da un’impresa ferroviaria ad un’altra è regolato oltreché dai contratti collettivi anche dal decreto ministeriale 30 novembre 2012, in termini idonei a contemperare tanto il diritto costituzionalmente garantito della libera circolazione dei lavoratori quanto la posizione  dell’azienda di provenienza. 

Ad oggi il Gruppo FS Italiane non ha inserito nel proprio organico alcun macchinista abilitato proveniente dal mercato. Eventuali assunzioni avranno luogo, oltreché nello scontato rispetto della normativa vigente, anche con modalità e tempi che, coerenti con le esigenze produttive di Trenitalia,  garantiscano le corrette dinamiche concorrenziali.