Lettera di precisazione Trenitalia a servizio TGR Calabria

Riportiamo di seguito la lettera inviata alla redazione del TGR Calabria.

Reggio Calabria, 13 novembre 2017

Gentile Capo redattore,

in merito al servizio sul licenziamento di un dipendente Trenitalia, trasmesso nel corso di più edizioni del TGR, forniamo alcune precisazioni.

Antonino Pulitanò non è stato licenziato per aver denunciato, anche mediante interviste ai media, la presenza di amianto nell’impianto di manutenzione corrente carrozze (IMCC) di Reggio Calabria.

Il Pulitanò è stato licenziato “per giusta causa” per alcune gravi irregolarità e inadempimenti contrattuali, peraltro dopo una serie di provvedimenti disciplinari adottati nei suoi confronti per reiterate inadempienze agli obblighi connessi al rapporto di lavoro.

Non c’è alcuna attinenza, quindi, tra il provvedimento di licenziamento e la sua denuncia circa la presenza di amianto nel sito industriale di Trenitalia.

Il sito è costantemente monitorato anche da società terze e, contrariamente a quanto dichiara il Pulitanò ai media, non sono state rilevate criticità sullo stato di conservazione del tetto dell’impianto di manutenzione.

I lavori di bonifica già pianificati saranno ultimati da Trenitalia entro il 2019, in linea con i tempi richiesti dalle autorità competenti.