Lettera di precisazione a "Striscia la Notizia"

Roma, 17 gennaio 2017 

Gentile redazione,

in merito al servizio di Eugenio il Genio andato in onda a Striscia la Notizia nella puntata di mercoledì 11 gennaio, relativo all’accessibilità di alcune stazioni piemontesi, desideriamo fornire qualche precisazione.

Nelle stazioni citate nel servizio, la situazione è la seguente: a Fossano sono in corso i lavori per l’installazione degli ascensori che verranno attivati a giugno. Nelle altre stazioni (Carmagnola, Racconigi, Cavallermaggiore e Savigliano) i lavori di adeguamento e abbattimento delle barriere architettoniche sono stati pianificati e avranno inizio nel 2018, in base ai finanziamenti disponibili e alle priorità di intervento in altre stazioni piemontesi a maggiore frequenza viaggiatori.

In Piemonte sono 29 le stazioni inserite nel circuito Sala Blu di RFI (tel. 800.90.60.60 da fisso; 02.32.32.32 da fisso e cellulari; email: SalaBlu.TORINO@rfi.it) per i viaggiatori che devono essere assistiti in stazione. La Sala Blu, infatti, garantisce l’assistenza da un punto di incontro concordato all’accesso ai treni e viceversa. Il servizio è dedicato alle persone con disabilità, a ridotta mobilità (anche temporanea), anziani e donne in gravidanza.

Sul territorio piemontese sono in corso interventi per alzare i marciapiedi a 55 cm, per un accesso più facile ai treni; ristrutturare i sottopassaggi pedonali e realizzare nuove rampe di accesso; installare ascensori; oltre a una completa riqualificazione architettonica delle stazioni. L’investimento economico complessivo è di circa 60 milioni di euro nei prossimi dieci anni.

Infine, RFI ha avviato un programma di interventi sul territorio nazionale per il miglioramento dell’accessibilità nelle circa 2.000 stazioni ferroviarie del network, costruite tra fine Ottocento e inizio Novecento con standard strutturali e architettonici che non sempre permettono un facile abbattimento delle barriere. L’investimento economico complessivo degli interventi nelle stazioni della rete nazionale previsto nel 2017 è di oltre 100 milioni di euro.

 

Cordiali saluti.

Ufficio stampa

Rete Ferroviaria Italiana