Fondazione FS: il treno a vapore per la riapertura della linea Asti - Castagnole delle Lanze - Nizza Monferrato

Domenica 11 novembre due treni storici per celebrare il recupero all’esercizio ferroviario turistico di oltre 45 km di binari. Da Torino Porta Nuova fino a Canelli per la festa del tartufo

Torino, 6 novembre 2018

Saranno due i treni storici che domenica 11 novembre inaugureranno la riapertura all’esercizio ferroviario turistico della linea tra Asti, Castagnole delle Lanze e Nizza Monferrato. RFI, su input della Fondazione FS, ha ultimato le operazioni di recupero di oltre 45 chilometri di binari sospesi all’esercizio commerciale dal 2012.

Il primo partirà dalla stazione di Torino Porta Nuova, trainato da una locomotiva elettrica in livrea storica, alle 9.15 e proseguirà per Asti, dove arriverà alle 10. Sul marciapiede adiacente al binario 6 della stazione di Asti il taglio del nastro davanti la doppia di locomotive a vapore (Gr.940 e Gr.625) che trainerà il treno sul tratto di linea riaperto all’esercizio turistico. 

Dopo la cerimonia si proseguirà in direzione Castagnole delle Lanze (11.15) e Canelli con arrivo programmato alle 12.08.

Nel piazzale antistante la stazione ferroviaria il saluto delle autorità presenti a bordo. I viaggiatori avranno poi circa tre ore di tempo per visitare la fiera del tartufo di Canelli. Il treno di ritorno partirà dalla stazione di Canelli alle 15.25 e proseguirà per Nizza Monferrato (15.45), Asti (16.45) con arrivo a Torino Porta Nuova programmato per le 17.30.

Il secondo, composto da vetture storiche del tipo centoporte trainate dalla locomotiva diesel D445, partirà dalla stazione di Torino Porta Nuova alle 10.15 fermando ad Asti (11.15), Isola d’Asti (11.26), Motta di Costigliole (11.30), Castagnole delle Lanze (12.10) con arrivo al binario 2 della stazione di Canelli alle 12.25, pochi minuti dopo il treno a vapore. La partenza da Canelli è prevista per le 16.25 con arrivo a Torino per le 18.10. A bordo del treno storico sono previste degustazioni di prodotti tipici del territorio a cura dei comuni interessati dal transito del convoglio.

Il costo dei biglietti è di 20 euro da Torino e 10 euro per chi viaggia da Asti e fermate successive. Per i ragazzi di età inferiore a 12 anni, accompagnati da un adulto, è previsto lo sconto del 50%.

Per viaggiare a bordo dei treni storici è necessario prenotare inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica prenotazioni@fondazionefs.it indicando nominativi e un numero di telefono di riferimento. Per tale modalità di acquisto sono previsti 140 posti a sedere. Da sabato 10 novembre, invece, saranno in vendita ulteriori 150 posti che sarà possibile acquistare attraverso i consueti canali Trenitalia, ovvero nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e su trenitalia.com. Sarà possibile acquistare i biglietti anche a bordo, senza alcuna maggiorazione di prezzo, in relazione alla disponibilità dei posti a sedere.

Per ulteriori informazioni è a disposizione il sito fondazionefs.it, la fanpage su Facebook e il numero di telefono 06.4410.3000.