Su Note "Non solo manga"

A Roma i fumetti orientali, a Milano la tradizione occidentale firmata Disney. E Lucca si prepara ad accogliere i "comics addicted" di ogni fazione

I principali appuntamenti per "comics addicted"

  Oltre 160 treni straordinari per raggiungere Lucca Comics 2017

 MANGASIA: Wonderlands of Asian Comics. Agevolazioni per i clienti Trenitalia

di Ilaria Perrotta disponibile anche su ISSUU

I turisti in fila al Museo dell’Ara Pacis a Roma, che aspettano di ammirare i capolavori di Hokusai visitabili fino al 14 gennaio 2018, probabilmente non immaginano che il grande pittore giapponese è stato anche un autore di manga.

Alcune preziose tavole del maestro, datate 1830, sono infatti esposte al Palazzo delle Esposizioni nella rassegna Mangasia: Wonderlands of Asian Comics, curata da Paul Gravett e creata dal Barbican Centre di Londra. Per gli amanti delle strip nipponiche, un appuntamento imperdibile che termina il 21 gennaio. Ma anche chi non è un appassionato di fumetti non può che restare a bocca aperta affrontando i sei percorsi espositivi in cui si snoda la kermesse, la prima interamente dedicata al mondo dei comics asiatici.

Il viaggio conduce nell’antropologia di un fenomeno culturale che, lungi dall’essere destinato all’infanzia (com’è invece nel mondo occidentale), ha saputo affrontare nel tempo argomenti sociali, vicende storiche e anche combattere la censura, spesso, ma non sempre, avendo la meglio. Duecento i volumi, molti dei quali esibiti di rado fuori dai Paesi d’origine, e 281 tavole originali provenienti da Giappone, Cina, India, Thailandia, Filippine, Corea. Dal passato (la parola “manga” compare per la prima volta nel 1798, negli scritti dell’artista Santo Kyoden) si arriva pian piano al presente: oggi questo genere ha travalicato i confini della carta stampata per vivere sotto forma di produzioni animate e live action per moda, cinema, videogame e arte.

Il fumetto in tutto l’Oriente, non solo nel Sol Levante, ancora nel XXI secolo è il più forte dei media. Nel mondo occidentale le strisce disegnate sono invece per lo più dedicate ai giovani.

Lo testimonia la mostra in collaborazione con Walt Disney, amatissima da un pubblico essenzialmente pre-millennial, Sogno e avventura. 80 anni di principesse nell’animazione Disney, presso lo WOW Spazio Fumetto a Milano. Fino al 25 febbraio i visitatori sono immersi in una favola dedicata alle eroine della celebre casa d’animazione: da Biancaneve, la prima reginetta di cui nel 2017 si festeggiano gli 80 anni dall’uscita del primo lungometraggio, alle più contemporanee Elsa e Anna di Frozen passando per Cenerentola, Aurora, Ariel, Belle, Jasmine, Mulan, Pocahontas, Rapunzel e altre ancora. Tutte protagoniste di disegni, foto, giornalini e volumi pregiati realizzati da illustratori celebri come Gustave Doré e Albert Robida.

Nerd & co. si danno appuntamento infine al Lucca Comics & Games, in programma dal 1° al 5 novembre. Ci sarà, fra gli altri, Robert Kirkman, fumettista americano tra i più conosciuti al mondo, vera e propria celebrity  grazie alla saga The Walking Dead da cui è stata tratta la popolare serie tv. E uno stand è tutto dedicato all’anime Your Name, l’ultimo successo di Makoto Shinkai che esce in home video l’8 novembre. Insomma, che prediligano l’East o il West style, i patiti del fumetto si incontreranno nella cittadina toscana per una grande festa dal mood Occidentali’s karma. 

La playlist di Maurizio Colasanti