Trenitalia Regionale: un nuovo Vivalto per i pendolari veneti. Si arricchisce l'esperienza di viaggio

E' il primo di un nuovo lotto di cinque

E' il primo di un nuovo lotto di cinque

Trenitalia Regionale: un nuovo Vivalto per i pendolari veneti

Venezia, 7 ottobre 2016

Un nuovo Vivalto di Trenitalia è da oggi in circolazione sui binari del Veneto.
È il primo di un nuovo lotto di cinque treni a doppio piano di ultima generazione, che saranno consegnati entro i prossimi sei mesi, destinati a migliorare il comfort e la regolarità di viaggio, dedicato ai pendolari regionali.

Stamani, nella stazione di Venezia Santa Lucia, il Vivalto è stato consegnato al Governatore della Regione del Veneto, Luca Zaia, e all’assessore ai Trasporti, Elisa De Berti dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, Orazio Iacono, e dal Direttore Regionale Veneto di Trenitalia, Tiziano Baggio.

Il treno si aggiunge agli altri 11 già consegnati nel 2015 e ai 4 da 7 vetture più altri 3 da 5 vetture di prima generazione che compongono la flotta regionale veneta di Trenitalia. 
A oggi sono quindi 19 i Vivalto, destinati a diventare 21entro la fine del 2016 e 23 entro il 2017.

Grazie ai nuovi treni, dal cambio orario di dicembre, tutti i collegamenti veloci tra Verona e Venezia verranno effettuati con i Vivalto.

Tutti i nuovi convogli in arrivo, come quello presentato oggi, potranno trasportare fino a 600 persone sedute e sono composti da confortevoli e capienti carrozze doppio piano, con poggiatesta, braccioli, tavolini ribaltabili, prese elettriche da 220 V. 
In ogni seduta appendiabiti, bagagliere, maniglie e corrimano per i passeggeri in piedi.
La carrozza semipilota, posta all’estremità del treno opposta alla locomotiva, ospita la cabina di guida, un ampio spazio multifunzionale per il trasporto di biciclette, sci e bagagli ingombranti ed è dotata di un ambiente per passeggeri con disabilità con toilette attrezzata.
La tecnologia di bordo permette un’attenta integrazione di tutti i sistemi di informazione (annunci sonori, monitor e segnaletica), mappe tattili nelle toilette e pulsantiere in “Braille” per i passeggeri non vedenti, 8 monitor a cristalli liquidi per ogni vettura (5 nella semipilota), un sistema di videosorveglianza e un pulsante di allarme dotato di citofono per comunicare con il personale di bordo.
Tutti i doppio piano Vivalto sono trainati o spinti da locomotive E464 Bombardier, anch’esse di ultima generazione.

L’arrivo dei nuovi Vivalto si inserisce nel più ampio piano di ammodernamento della flotta regionale veneta e si affianca ai progetti di face-lift delle vetture Media Distanza, all’arrivo dei nuovi complessi diesel che sostituiranno le ALn in Cadore, e al completo rinnovo dei TAF; su questo fronte, in particolare, il 100% dell’intera flotta di Treni Alta Frequentazione è già stato equipaggiato con telecamere interne e contapersone, in linea con quanto previsto dalla tempistica del progetto, e si avvia a un restyling completo.