• Home >
  • Gruppo FS Italiane

Roma Termini, targa in memoria di Modesta Valenti


La targa per ricordare Modesta Valenti - anziana senza fissa dimora che 31 anni fa è deceduta in stazione per mancanza di assistenza - sarà il segno visibile degli “invisibili” che vivono ai margini della stazione. La targa deposta questa mattina alla presenza di Ignazio Marino, Sindaco di Roma, Marco Impagliazzo, Presidente di Sant’Egidio, Monsignor Matteo Zuppi, Vescovo di Roma Centro e Mauro Moretti, Amministratore Delegato di FS Italiane.

Roma, 10 marzo 2014

Targa commemorativa a Roma Termini per ricordare Modesta Valenti, anziana senza fissa dimora che 31 anni fa è deceduta in stazione per mancanza di assistenza.

Questa mattina alla cerimonia erano presenti, al binario 1 della stazione, Ignazio Marino Sindaco di Roma, Marco Impagliazzo, Presidente di Sant’Egidio, Monsignor Matteo Zuppi, Vescovo di Roma Centro e Mauro Moretti, Amministratore Delegato di FS Italiane.

Da oggi dunque la lapide per Modesta, che viveva per strada e di notte dormiva a Roma Termini, sarà il segno visibile degli “invisibili” che vivono ai margini della stazione.

A distanza di trent’anni sono stati fatti significativi passi avanti per l’accoglienza e il recupero sociale delle persone senza fissa dimora che trovano rifugio nelle stazioni.

Il Gruppo FS Italiane ha offerto parte del proprio patrimonio immobiliare per realizzare Centri di accoglienza dando vita, insieme con i Comuni e le principali Associazioni di volontariato, agli Help Center con l’obiettivo di intercettare e prendere in carico le persone svantaggiate per avviarle verso un recupero sociale.

Gli Help Center, presenti nelle principali stazioni italiane, assicurano ogni anno circa 170mila interventi sociali. In particolare, nel 2013 a Roma Termini sono stati effettuati oltre 17mila interventi, presi in carico circa 2.700 soggetti, di cui circa 1.500 nuove persone.

Non solo Help Center. Anche il Centro “Binario 95” arricchisce la principale stazione capitolina di un ulteriore servizio sociale. Dal 2009, “Binario 95” offre un sistema articolato di servizi, nella struttura di oltre 600 metri quadrati messa a disposizione gratuitamente dal Gruppo FS Italiane. Il Centro rappresenta un concreto esempio dell’ampio processo di riqualificazione e valorizzazione sociale degli spazi di stazione non più funzionali alle attività ferroviarie.

In ordine di tempo l’ultima significativa attività, sostenuta dal Gruppo FS Italiane, è stato il “Piano emergenza freddo” di questo inverno promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, la Caritas Ambrosiana, la Caritas Romana e l’Associazione Centro Astalli. Solo a Roma sono stati distribuiti 40 mila pasti, impiegati 555 operatori che hanno contatto 2.690 persone disagiate, di cui 368 sono state ospitate nei Centri di accoglienza, e Trenitalia, società del Gruppo FS Italiane, ha inoltre distribuito 2.500 coperte. 


>>> Guarda lo slideshow