"I tanti Pasolini" alla stazione di Roma Ostiense

Dal 15 al 30 dicembre una mostra fotografica dedicata al grande intellettuale friulano

Dal 15 al 30 dicembre una mostra fotografica dedicata al grande intellettuale friulano

A quarant’anni dalla scomparsa di Pierpaolo Pasolini, la Sala Presidenziale della stazione di Roma Ostiense, terzo scalo ferroviario della capitale,  ospita “I tanti Pasolini”,  una mostra fotografica unica nel suo genere realizzata dall’Archivio Riccardi e curata da Giovanni Currado e Maurizio Riccardi.

Dal 15 al 30 dicembre, ventisei scatti di cui molti inediti, racconteranno a cittadini e viaggiatori gli aspetti più intimi di Pasolini e lo stile poliedrico dell'intellettuale friulano: dalle chiacchiere con l'attrice Laura Betti al Premio Strega del 1960 alla passeggiata con Alberto Moravia, fino ai saluti in aeroporto con Mardia Callas.

L’inaugurazione, prevista per domani martedì 15 dicembre alle 18.00, sarà accompagnata dalla chitarra di Fabio Micalizzi e dalla voce di Marta La Noce, che guideranno i partecipanti in un viaggio alla scoperta delle canzoni scritte da Pasolini e sconosciute al grande pubblico.

L’esposizione nella storica location chiude un ricco programma di eventi, rassegne e incontri realizzati  in tutta Italia per celebrare la figura di Pasolini.

Altri appuntamenti 

Sabato 19 dicembre alle 18.00 proiezione di “Pasolini, la verità nascosta”, alla presenza del regista Federico Bruno.

Martedì 22 dicembre alle 18.00 presentazione del libro “Pasolini, massacro di un poeta” alla presenza dell’autrice Simona Zecchi con il giornalista Stefano Ciavatta.

Martedì 29 dicembre alle 18.00, incontro con Silvio Parrello e Michela Zanarella, per la presentazione del libro “Poesie e pensieri per Pasolini”.