Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

“Inganni ad arte”: il trompe-l’oeil in mostra a Firenze

Biglietto d’ingresso a prezzo ridotto per i viaggiatori FS e i possessori di Cartaviaggio. Il Gruppo Ferrovie dello Stato offre ancora una volta il proprio sostegno alla cultura. La mostra, a Palazzo Strozzi fino al 24 gennaio prossimo, è un’occasione unica per vedere 120 opere di pittura, scultura e arredo, provenienti da musei e collezioni private italiane e straniere
Firenze, 16 ottobre 2009

Il Gruppo FS corre a fianco della cultura e, ancora una volta, offrendo ai possessori di Cartaviaggio o di biglietto ferroviario la possibilità di visitare una mostra a prezzo ridotto. "Inganni ad arte. Meraviglie del trompe - l'œil dall'antichità al contemporaneo” – da oggi al 24 gennaio 2010 nelle sale di Palazzo Strozzi a Firenze - è destinata a stupire i visitatori con le originali soluzioni prospettiche create dalla fantasia e perizia degli artisti che si sono cimentati in quest’originale “nicchia” dell’arte visiva. 120 opere di pittura, scultura e arredo, provenienti da musei e collezioni private italiane e straniere, raccontano infatti l’intrigante e spettacolare storia del trompe-l’œil. L’itinerario espositivo è diviso in sezioni in cui convivono opere di epoche diverse - dall’arte greco-romana alle sorprendenti opere iperrealiste dei maestri contemporanei - appartenenti a un comune ambito tematico o tipologico.

Un’occasione unica per approfondire il gioco di specchi fra realtà e inganno che, da sempre, ha animato l’arte del trompe-l’oeil, attirando l’osservatore all’interno dell’opera d’arte. Capolavori di Mantegna, Tiziano e Veronese aprono alla riflessione sulla duplicità con cui in pittura è visto il rapporto spaziale. Particolarmente interessanti anche le sezioni dedicate alla pittura fiamminga e ai realisti americani dell’Ottocento. Per la prima volta in Europa saranno presenti infatti artisti americani specializzati in trompe l'oeil come Peto, Kaye, Harnett, Haberle.

Oltre a sculture, ologrammi, specchi distorcenti e altri trucchi che animeranno l’itinerario della rassegna, una speciale stanza interattiva permetterà inoltre al visitatore di sperimentare direttamente gli inganni e le illusioni sensoriali.

La mostra, ideata e curata da Annamaria Giusti, direttrice della Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti, è promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi, dalla Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze e dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

Oltre allo sconto del 20% sul biglietto d’ingresso, la Cartaviaggio e il biglietto ferroviario utilizzato per raggiungere Firenze danno anche la possibilità di acquistare il catalogo della mostra con una riduzione del 10 per cento.

Orari
Tutti i giorni: dalle 9 alle 20
Giovedì: dalle 9 alle 23
24 e 31 dicembre: dalle 9 alle 20
L’accesso alla mostra è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura.

Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001