Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Bolzano, inaugurata la mostra permanente che guarda al futuro della stazione attraverso la storia

Bolzano, 20 marzo 2013

Ripercorrere la storia della stazione di Bolzano con lo sguardo rivolto ai progetti futuri che coinvolgeranno l’edificio ferroviario.

Questo l’intento della mostra permanente L’era del Treno a Bolzano, inaugurata oggi nella stazione altoatesina e promossa dal Curatorium Beni Tecnici Culturali, in collaborazione con Comune e Provincia Autonoma di Bolzano, Rete Ferroviaria Italiana e Centostazioni.

L’esposizione affronta le varie tappe storiche della stazione, dalle fondamenta al restyling, proiettando l’attenzione verso gli interventi previsti per l’Areale ferroviario, con la realizzazione di un centro intermodale e di un nuovo quartiere orientati all’ottimizzazione degli spostamenti pedonali e dei mezzi pubblici.

Dieci pannelli con immagini, in parte inedite, testi e disegni mostrano il volto della stazione. Progetti originali del 1859, episodi di cronaca e notizie pubblicate dai giornali del tempo, foto e litografie d’epoca documentano i lavori realizzati lungo il tracciato della ferrovia del Tirolo del Sud, tra Verona e Bolzano.

All’inaugurazione di oggi, avvenuta presso l’Atrio della stazione, hanno preso parte Luis Durnwalder, Presidente Provincia Autonoma di Bolzano, Carlo De Vito, AD di Sistemi Urbani, Gerhard Brandstätter, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, Rudi Rienzner, Presidente Curatorium Beni Tecnici Culturali e Wittfrida Mitterer, Curatorium Beni Tecnici Culturali.
In mostra i disegni originali ritrovati nell’Archivio di Stato di Vienna che testimoniano le varie fasi in cui ha preso forma la stazione, dalla realizzazione della tratta ferroviaria realizzata nel 1859 dai progetti di Alois (Luigi) von Negrelli, fino al progetto rivoluzionario di Boris Podrecca, che sui 37 ettari dell’Areale ferroviario prevede lo sviluppo di una nuova zona della città.

L’edificio attuale consente una chiara lettura dell’evoluzione della struttura rispetto all’impostazione architettonica originale. Riadattato più volte per affrontare le diverse esigenze del traffico ferroviario e sostenere la crescente mobilità, ha visto la realizzazione della ferrovia per Merano nel 1881, della ferrovia dell’Oltradige nel 1898, e l’estensione a scalo merci.

L’aspetto odierno è stato conferito nel 1928, grazie al progetto dell’architetto romano Angiolo Mazzoni. Una firma importante cui rendono merito gli accurati lavori di recupero architettonico e riqualificazione funzionale, realizzati da Centostazioni tra il 2004 e il 2011.

L’esposizione nasce dall’intento di ricercare nel passato per leggere il presente e guardare al futuro, aprendo una finestra sui prossimi scenari tutelando al tempo stesso l’edificio storico.

Notizie e informazioni utili della tua regione

Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001