Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato
la stazione Bologna Centrale

Domani il nuovo ACC a Bologna Centrale: nel fine settimana importanti limitazioni alla circolazione dei treni

Sabato 23 e domenica 24 maggio sarà attivato un piano straordinario di circolazione. Il nuovo Apparato Centrale Computerizzato è, per la stazione Centrale, il più importante intervento di potenziamento tecnologico degli ultimi 50 anni. Realizzato da RFI, l’ACC consentirà di aumentare la potenzialità della stazione e garantirà una migliore operatività nelle normali situazioni di circolazione e nella gestione delle criticità. Variazioni di orario e ripercussioni sul traffico saranno possibili anche nei giorni immediatamente successivi alla riattivazione
Bologna, 22 maggio 2009

Sabato 23 e domenica 24 maggio sarà attivato il nuovo Apparato Centrale Computerizzato della stazione di Bologna Centrale che governerà, da un’unica sala operativa, il traffico dei treni nell’intero nodo ferroviario. Per consentire il complesso intervento, sabato dalle 9, la stazione verrà gradualmente messa fuori servizio a partire dai piazzali Ovest ed Est. A seguire, dalle 13, saranno disattivati i binari dal 7 all'11 e infine, dalle ore 23, quelli restanti. La riattivazione completa della circolazione è prevista intorno alle 18 di domenica 24, ma ripercussioni sul traffico ferroviario potranno esserci anche nei giorni successivi all'intervento.  

Il piano straordinario della circolazione, attivato per il fine settimana, e il dettaglio dei lavori sono stati illustrati oggi alla stampa, nella Sala Esercizio Rete della stazione, da Michele Mario Elia, ad di Rete Ferroviaria Italiana, e dai responsabili nazionali e regionali del Gruppo FS.

Per la stazione di Bologna Centrale, il nuovo ACC è il più importante potenziamento tecnologico degli ultimi 50 anni. Realizzato da Rete Ferroviaria Italiana e da Italferr, l’ACC consentirà di aumentare la potenzialità della stazione di Bologna e garantirà una migliore operatività sia nelle normali situazioni di circolazione, sia nella gestione delle criticità. L'intervento impegnerà 300 tecnici e le fasi di chiusura interesseranno, fra l'altro, 320 scambi; saranno attivati 380 nuovi segnali e rimossi 125 segnali di vecchia generazione; nonchè configurati 400 nuovi sensori in grado di percepire la presenza dei treni sulle rotaie e trasmettere le informazioni al computer centrale. 
 
La nuova sede degli operatori, attualmente collocata nelle due cabine a cavallo sui binari a nord e a sud della stazione, sarà la torre di controllo di Bologna Centrale dove, in due sale gemelle, si sono già concentrate le attività di gestione e controllo della circolazione sulle linee della regione Emilia Romagna e sulla linea AV/AC Bologna – Milano.

Durante i lavori i treni faranno servizio dalle stazioni porta.  

In particolare: 

• Dalle 9.00 di sabato alle 15.00 di domenica i treni delle linee Porrettana e Bologna – Vignola arriveranno e partiranno da Casalecchio Garibaldi
• dalle 10.00 di sabato alle 15.00 di domenica i treni della linea Bologna – Portomaggiore arriveranno e partiranno da Bologna San Vitale
• dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica i Regionali della linea Bologna – Verona arriveranno e partiranno da Bologna Arcoveggio
• dalle 10.00 di sabato alle 17.00 di domenica i Regionali della linea Bologna – Prato arriveranno e partiranno da Bologna San Ruffillo
• dalle 13.00 di sabato alle 18.00 di domenica i Regionali della linea Bologna – Venezia arriveranno e partiranno da Bologna Arcoveggio
• dalle 10.00 di sabato alle 18.00 di domenica i Regionali della linea Bologna – Ravenna arriveranno e partiranno da Castelbolognese
• dalle 22.30 di sabato alle 15.00 di domenica i treni a media e lunga percorrenza della linea Milano – Roma e Verona – Roma arriveranno e partiranno da Bologna San Ruffillo
• dalle 13.00 di sabato alle 18.00 di domenica i teni a media e lunga percorrenza della linea Venezia – Roma arriveranno e partiranno da Bologna Corticella
• dalle 22.30 di sabato alle 18.00 di domenica i treni Regionali e a media/lunga percorrenza della linea Milano/Piacenza – Ancona/Bari arriveranno e partiranno da San Lazzaro di Savena 

Durante il periodo di inagibilità progressiva, i collegamenti tra Bologna Centrale e le stazioni porta saranno garantiti da servizi navetta così cadenzati: 

tra Bologna Centrale e Casalecchio Garibaldi, senza fermate intermedie, ogni 60 minuti circa all'arrivo dei treni da Porretta (servizio TI), ogni 60 minuti circa all'arrivo dei treni da Vignola (servizio FER). I viaggiatori dell'una e dell'altra azienda potranno utilizzare i servizi navetta disponibili, indifferentemente. La domenica, quando i collegamenti FER sono quasi tutti soppressi, il servizio di navetta avverrà ogni 60 minuti;
tra Bologna Centrale e Bologna San Ruffillo, il sabato, ogni 60 minuti circa all'arrivo dei treni da Prato. La domenica, mediante bus urbani dedicati, ogni 10 minuti circa; 
tra Bologna Centrale e via Carracci (a circa 500 mt da Bologna Arcoveggio, stazione di arrivo e partenza dei regionali per e da Verona/Venezia), ogni 10 minuti circa, sia sabato sia domenica; tra Bologna Centrale e Bologna Corticella, ogni 20 minuti circa, sia sabato sia domenica; 
tra Bologna Centrale e San Lazzaro di Savena, ogni 10 minuti la domenica.   

La stazione di Castelbolognese sarà, invece, collegata a San Lazzaro con i treni da e per Ancona.

Le fermate di Casteldebole e Bologna Borgo Panigale, sulla linea Bologna - Porretta, e la fermata Calderara Bargellino sulla linea Bologna - Verona non saranno servite da alcun collegamento. 

E' stata anche prevista la cancellazione di alcuni collegamenti sia regionali sia a lunga e media percorrenza.  Infine, dovendo by-passare la stazione di Bologna Centrale, tutti i treni a media e lunga percorrenza, in transito durante le operazioni di attivazione, subiranno un allungamento dei tempi di viaggio compresi fra i 10 e i 15 minuti.

Saranno possibili variazioni di orario anche nei giorni immediatamente successivi alla riattivazione.     

Informazioni e aggiornamenti sulle variazioni di orario saranno disponibili  nelle stazioni e, fino alle ore 22 di domenica 24 maggio, chiamando il  numero verde 800 892021.

ACC di Bologna: tutte le modifiche alla circolazione

Lunga percorrenza
Servizi regionali:

Notizie e informazioni utili della tua regione

 Clicca sulla regione che ti interessa
clicca sulla regione di interesse Calabria Sicilia Sardegna Basilicata Puglia Molise Lazio Abruzzo Marche Friuli Venezia Giulia Campania Piemonte Liguria Toscana Umbria Emilia-Romagna Lombardia Veneto Valle d'Aosta Trentino Alto Adige
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001