Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Bologna Centrale AV, prima fase di apertura





Inaugurate anche la stazione Reggio Emilia AV Mediopadana e la fermata Bologna Mazzini dell’SFM. Presenti i Ministri Maurizio Lupi, Infrastrutture e Trasporti, e Graziano Delrio, Affari Regionali e Autonomie, l'ex Presidente della Commissione Europea Romano Prodi e l'ex segretario del PD Pier Luigi Bersani. Investimento complessivo di RFI 530 milioni di euro. Completamento della stazione previsto per fasi successive
Bologna, 8 giugno 2013

E' stata inaugurata oggi la prima parte della nuova stazione Bologna Centrale Alta Velocità, con quattro nuovi binari sotterranei per i treni AV che libereranno spazio in superficie a favore del traffico pendolare. 

Moltissime le personalità presenti alla cerimonia dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi al Ministro per gli Affari Regionali e delle Autonomie Graziano Delrio, dal Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati Michele Pompeo Meta al Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani, dal Sindaco di Bologna Virginio Merola al Presidente della Provincia Beatrice Draghetti, dall'ex Presidente della Commissione Europea Romano Prodi all'ex segretario del PD Pier Luigi Bersani. Tutti accolti dal Presidente del Gruppo FS Italiane Lamberto Cardia e dall’Amministratore Delegato Mauro Moretti.

Inaugurate oggi anche la nuova stazione Reggio Emilia AV Mediopadana e la fermata Mazzini del Sistema Ferroviario Metropolitano bolognese, importanti opere destinate a migliorare il traffico ferroviario nell’intero nodo di Bologna.

La prima fase di apertura di Bologna Centrale Alta Velocità è funzionale al flusso di traffico ferroviario programmato, in relazione al progressivo completamento della nuova stazione AV. I lavori di completamento delle opere integrative, infatti, proseguiranno anche nei prossimi mesi e saranno ultimati per fasi. 

Sui nuovi quattro binari sotterranei fermeranno tutti i treni Alta Velocità, ad eccezione di quelli da e per Venezia/Udine e Ancona. I binari di superficie saranno liberati progressivamente a favore dei treni regionali e metropolitani, con sensibile vantaggio per i pendolari. Si realizza così una forte specializzazione tra linee dedicate prevalentemente al traffico locale e linee interessate dal traffico nazionale e internazionale. 

La nuova stazione Bologna Centrale Alta Velocità è stata progettata da Italferr (Gruppo FS Italiane), che ha effettuato anche la direzione dei lavori, e realizzata dal costruttore Astaldi. L’investimento complessivo di Rete Ferroviaria Italiana, committente dell’opera, è di 530 milioni di euro. 

Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001