Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo Ferrovie dello Stato

Turisti in treno alle Cinque Terre: campagna informativa per viaggiare con il biglietto in regola

Con l’occasione il Gruppo FS promuove la Carta Cinque Terre treno e tutte le iniziative ad essa collegate.
Genova, 10 giugno 2008

Con il periodo estivo anche il Parco delle Cinque Terre, una delle perle naturali d’Italia, viene visitato da migliaia di turisti stranieri che si spostano tra Monterosso e Rio Maggiore con il treno.

Il Gruppo FS ha programmato, a partire da questa settimana, una campagna di informazione straordinaria in tutte le stazioni del Parco delle Cinque Terre. Locandine in italiano, inglese, francese e tedesco spiegano come utilizzare la Carta Cinque Terre treno e le sanzioni che va in contro chi viaggia senza biglietto.

La Carta Cinque Terre treno, valida da 1 a 7 giorni, permette di circolare sui treni tra le stazioni di Monterosso e Rio Maggiore. Garantisce l’accesso a tutti i percorsi pedonali e alle aree attrezzate del Parco. Oltre che l’uso dei minibus ecologici del Parco e degli ascensori. Infine grazie a questa particolare carta si può accesso ai centri di osservazione naturalistica e ai vari “musei del territorio”.

Per quanto riguarda le sanzioni poi, la normativa prevede una multa di 50 euro per chi viene trovato senza ticket e paga subito, 100 euro se il pagamento avviene entro 15 giorni e 200 per i giorni a seguire. Infine chi non ha potuto acquistare il biglietto e avvisa il personale ferroviario al momento di salire a bordo, paga una piccola multa di 5 euro.

Documenti

Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità   |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2016  |  Contatti  |  Termini e Condizioni  |  cookie  |  Partita Iva 06359501001