Dal prossimo settembre per gli utenti che utilizzano il trasporto pubblico sarà possibile richiedere il bonus per la mobilità. La misura è rivolta alle persone che percepiscono un reddito fino a 35mila euro e potrà essere utilizzata per acquistare abbonamenti annuali o mensili del TPL, pullman extraurbani e trasporto ferroviario regionale e nazionale in seconda classe.

Il bonus potrà coprire fino al 100% della spesa da sostenere con un limite massimo di 60 euro, e per l’acquisto eseguito entro il 31 dicembre 2022. Per ottenerlo sarà possibile inviare la domanda sul portale dedicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, disponibile nelle prossime settimane, tramite Spid o Cie, fornendo le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione e indicando l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista, oltre che il gestore del servizio. Dal provvedimento sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business e le fasce più alte del trasporto ferroviario.

Il bonus mobilità prevede una dotazione finanziaria di 79 milioni di euro e vuole rappresentare un sostegno concreto per studenti, lavoratori, pensionati e cittadini che utilizzano i mezzi pubblici per i propri spostamenti.