Un nuovo treno regionale Rock di Trenitalia da lunedì 28 novembre sarà in circolazione sui binari della linea Torino-Milano. Un convoglio a doppio piano di ultima generazione, fiore all’occhiello della tecnologia ferroviaria made in Italy. La consegna alla Regione è avvenuta questa mattina nella stazione di Torino Porta Nuova, alla presenza del Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in compagnia dell’Assessore ai Trasporti, Marco Gabusi insieme a Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale di Trenitalia e Marco Della Monica, Direttore regionale Trenitalia Piemonte. 

Il totale degli investimenti attivati in Piemonte ammonta a 953 milioni di euro. Ai 38 nuovi treni (29 Rock e 9 Pop) di nuovissima generazione previsti nel Contratto di Servizio Ferroviario Metropolitano del 2020, se ne aggiungono 33 (9 Rock e 24 Pop) del nuovo Contratto di Servizio Ferroviario Regionale firmato lo scorso mese di ottobre 2022. 71 nuovi treni moderni e green con i quali la società del Gruppo FS intende ammodernare la flotta piemontese.

«Abbiamo messo in campo per il Piemonte – ha assicurato Sabrina De Filippis– un ingente piano di investimenti, grazie al quale potremo proseguire il programma di rinnovo della flotta dei treni metropolitani e regionali già iniziato a gennaio 2021 e migliorare gli standard qualitativi per una mobilità sempre più sostenibile dal punto di vista non solo ambientale ma anche sociale ed economico». 

Il Rock è un treno ad alta capacità, ecologico e meno energivoro, permette infatti di ridurre i consumi del 30% rispetto ai suoi predecessori, ed è composto per il 97% di materiale riciclabili, con punti dedicati alla raccolta differenziata. È caratterizzato da elevate prestazioni: 160 km/h di velocità massima. Oltre 600 posti a sedere, poltrone ampie provviste di prese di corrente e usb. Portabagagli e portabici, distribuiti lungo tutto il convoglio, punti di ricarica per e-bike o monopattini elettrici, cinquanta videocamere a circuito chiuso per un viaggio sicuro e 38 monitor per le informazioni ai passeggeri. Presenti postazioni per persone con disabilità, vicine alle porte di ingresso e uscita e ai servizi igienici, per facilitare gli spostamenti e garantire la massima accessibilità.