La cooperativa sociale I Germogli mira al recupero di ragazzi in condizioni di devianza tramite l’attività agricola. Le attività della cooperativa sono ripartite con eventi e appuntamenti fissi. Le iniziative sono aperte a tutti e rivolte a chiunque abbia il desiderio di conoscere la cooperativa e scoprire le produzioni di vino e miele, che seguono un'agricoltura attenta alle tradizioni e all'ambiente, sfruttando tecniche di coltura ecocompatibile senza rinunciare a dei prodotti di qualità.

Domenica 7 novembre, la cooperativa sarà presente al mercato agricolo SoliDando a Milano, dalle 10 alle 18 nel giardino dell’associazione iBVA in via santa Croce 15, SoliDando è il primo social market della città che sostiene i bisogni alimentari delle molte famiglie italiane e straniere che si trovano in difficoltà, e un punto di incontro per produttori biologici, filiere corte ed etiche per mostrare modelli di consumo sostenibili. Agli eventi sarà presente il presidente della cooperativa Giancarlo Tosi, alcuni collaboratori e ragazzi in condizioni di disagio provenienti dalla Casa Famiglia Sherwood, che nella cooperativa trovano una possibilità di riscatto tramite il lavoro e la connessione con la natura.

Un appuntamento fisso per i ragazzi e i volontari de I Germogli, sarà quello al Mercato della Terra presso la Fabbrica del Vapore, sempre a Milano, ogni secondo e quarto sabato del mese. Qui verranno portati tutti i prodotti della cooperativa che sono ogm free e vengono lavorati utilizzando energia green, derivante da fonti rinnovabili, sostenendo l’ambiente  e cercando di avere un basso impatto con la natura. Ecco perché i prodotti de I Germogli non sono solo dei buoni prodotti, ma dei prodotti provenienti da agricoltura sociale che aiutano ad offrire nuove opportunità di vita. Il Mercato della Terra è realizzato nell’ambito delle azioni previste dalla Food Policy del Comune di Milano assieme a Slow Food e Parco Agricolo Sud Milano, uniti per valorizzare l’agricoltura sostenibile.

“Dopo molto tempo fermi a causa della pandemia, siamo entusiasti della ripartenza di tutti gli eventi che abbiamo in programma", commentano Giovanni Lunghi, fondatore della cooperativa e il presidente Giancarlo Tosi. "Per noi è sicuramente un’ottima occasione, non solo per far conoscere i prodotti della cooperativa: dal vino, al miele e alla frutta; ma anche per dimostrare l’importanza del reinserimento nella società di ragazzi e minori che altrimenti troverebbero difficoltà a crearsi un futuro solido. Speriamo che i nostri eventi servano anche per dimostrare che è possibile fare del sociale e buona agricoltura allo stesso tempo".

Dal 2004 la cooperativa si è stabilita sulla collina di San Colombano. Il valore aggiunto dei prodotti della cooperativa risiede nell’impegno sociale adottato per offrire a minori e giovani in condizioni di disagio una nuova opportunità di inserimento nella vita lavorativa. Amore per la terra, rispetto per ogni individualità, riconoscimento delle diverse etnie: questi sono i valori dell’impegno.

Articoli correlati