In apertura Audrey Hepburn for War and Peace (1955) Foto ©Milton H. Greene/Elizabeth Margot Collection

Senigallia celebra le donne con gli scatti artistici del fotografo newyorkese Milton H. Greene, protagonisti di una mostra a Palazzetto Baviera, nel cuore della località in provincia di Ancona, fino al 26 settembre. La rassegna Women, organizzata dal festival Summer Jamboree e curata da Anne Morin, comprende preziosi ritratti di Marilyn Monroe e altre celebrità come Audrey Hepburn, Marlene Dietrich, Geraldine Chaplin, Kim Novak, Shirley MacLaine e Susan Sarandon. Ma anche polaroid originali, provini e documenti che raccontano dall’interno il processo di lavoro seguito da Greene. Materiali che rivelano il modo particolarissimo con cui l’autore colloca il soggetto all’interno del mirino della sua Rolleiflex, giocando con le distanze, la luce e lo spazio per raggiungere l’equilibrio perfetto e dare la massima visibilità al protagonista dell’opera.

Majorca Fashion session for Life magazine (1952) © Milton H. Greene/Elizabeth Margot Collection

Majorca Fashion session for Life magazine (1952) © Milton H. Greene/Elizabeth Margot Collection

Attivo per più di quattro decenni anche nel campo della produzione cinematografica, Greene ha ottenuto numerosi riconoscimenti, medaglie e premi in tutto il mondo. Una carriera precoce la sua, che lo ha visto cimentarsi con l’obiettivo già da adolescente e meritarsi il titolo di Wonder boy della fotografia a colori a soli 23 anni. Negli anni ’50 e ’60, la maggior parte dei suoi lavori sono apparsi su importanti testate internazionali come Life, Look, Harper’s Bazaar e Vogue. Insieme ad altri grandi nomi come Richard Avedon, Cecil Beaton, Irving Penn e Norman Parkinson, ha il merito di aver portato la fotografia di moda nel regno delle belle arti e di aver reso leggendari ritratti di artisti, attori e musicisti.

Loradonna Taperalli, Majorca Fashion session for Life magazine (1952) © Milton H. Greene/Elizabeth Margot Collection

Loradonna Taperalli, Majorca Fashion session for Life magazine (1952) © Milton H. Greene/Elizabeth Margot Collection

Con stile eloquente e inimitabile tocco d’artista, Greene ha saputo catturare le qualità che meglio rappresentavano la persona. Intramontabili soprattutto i suoi lavori con Marilyn Monroe, che ne colgono appieno gli stati d’animo, la bellezza, il talento e lo spirito. L’incontro con l’attrice avviene nel ‘53 per conto di Look Magazine, ma i due diventano presto amici intimi e nel ’56 fondano la Marilyn Monroe Productions, che ha contribuito a far uscire i film Bus stop e The prince and the showgirl

Articolo tratto da La Freccia agosto 2021

Raggiungi Senigallia in treno

Palazzetto Baviera è a pochi passi dalla stazione ferroviaria