RFI, precisazione rispetto a diverso instradamento treno

Sulla linea Palermo - Agrigento

Riportiamo di seguito la lettera di precisazione di RFI rispetto al diverso instradamento del treno Palermo - Agrigento. 

Roma, 02 maggio 2017

Rete Ferroviaria Italiana, scusandosi per i disagi, precisa che la sicurezza di viaggiatori, sia a bordo treno sia a terra, non è mai stata messa a rischio.

L'episodio non è imputabile a un guasto tecnico del convoglio di Trenitalia, ma a un errato istradamento del treno da parte dell’operatore di RFI responsabile della circolazione dei treni. L’operatore, infatti, ha predisposto un itinerario diverso da quello previsto. Itinerario comunque libero da altri treni in circolazione e totalmente sicuro. Accertato l’errore e verificata l’esistenza di tutte le condizioni di sicurezza, il treno è stato retrocesso in stazione e successivamente istradato sul tracciato corretto.

RFI segnala che il treno, benché abbia registrato un ritardo iniziale di trenta minuti, è giunto ad Agrigento con 18 minuti di ritardo.

Infine, precisiamo che la presenza di un solo binario sulle linee ferroviarie non determina in alcun modo minore sicurezza, che è garantita costantemente dai sistemi tecnologici di gestione e controllo della circolazione ferroviaria, ma semplicemente minore capacità di traffico.

La precisazione di Rete Ferroviaria Italiana è consultabile anche su ilfattoquotidiano.it