RFI, passaggio a livello di Passignano: transito treno in completa sicurezza

Il mancato funzionamento di un passaggio a livello non comporta rischi alla circolazione ferroviaria o stradale

Perugia 5 agosto 2016

In riferimento a quanto diffuso da alcuni media, Rete Ferroviaria Italiana precisa che il 3 agosto il transito dell’ Intercity 599 al passaggio a livello di  Passignano è avvenuto in completa sicurezza e nel rispetto di tutte le norme previste.

Il mancato funzionamento di un passaggio a livello non comporta rischi alla circolazione ferroviaria o stradale. La procedura infatti impone che il convoglio rimanga fermo fino all’ arrivo del personale tecnico  di RFI o degli agenti delle Forze dell’Ordine per il presenziamento del passaggio a livello e per garantirne l’attraversamento in sicurezza.

L’anomalia del 3 agosto è stata  rilevata dai sistemi di sicurezza che hanno immediatamente disposto al rosso i segnali lungo la linea ferroviaria imponendo la fermata in linea al treno. Il convoglio è rimasto fermo circa 15 minuti, fino all’ arrivo del personale di Rete Ferroviaria Italiana.

Il tecnico, una volta giunto sul posto, ha immediatamente messo in sicurezza la strada impedendo l'attraversamento delle auto in entrambi i sensi di marcia. Successivamente ha fatto ripartire il treno che ha oltrepassato il passaggio a livello a “passo d’uomo”, cioè alla velocità massima  di 4 chilometri orari. Tutte le operazioni sono state eseguite in sicurezza e nel rispetto delle norme previste.

L’apertura del passaggio a livello è stata causata da un guasto, subito dopo riparato, per il quale ci scusiamo.