RFI, tentato furto cavi di rame su linea Monte del Vesuvio: ripristinata regolare circolazione treni

Rallentamenti dalle 6.35 alle 10.25, tranciati cavi di alimentazione elettrica dei sistemi di gestione circolazione. Interessati oltre 50 convogli con ritardi compresi fra 30 e 90 minuti, cancellate due corse regionali, un’altra limitata nel percorso

Napoli, 15 gennaio 2019

È tornato alla regolarità alle 10.25 il traffico ferroviario sulla linea Napoli - Salerno via monte del Vesuvio, rallentato dalle 6.35 per i danni causati al sistema di gestione della circolazione treni da un tentato furto di cavi di rame.

I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) giunti sul posto hanno riscontrato la presenza di tagli in più punti dei cavi necessari all’alimentazione elettrica degli apparati.

Durante gli interventi per il ripristino si sono registrati ritardi fra i 30 e i 90 minuti per oltre 50 convogli. Inoltre, due corse del servizio regionale sono state cancellate, un’altra limitata nel percorso.

Il furto dei cavi di rame non comporta problemi di sicurezza per le persone o per i treni, ma causa rallentamenti al traffico ferroviario che può comunque proseguire seguendo particolari protocolli. Negli ultimi anni il fenomeno è in diminuzione grazie alla fattiva collaborazione tra Personale di Protezione Aziendale e Forze di Polizia impegnati in attività di monitoraggio lungo le linee ferroviarie e negli impianti per prevenire e contrastare i furti.