RFI, nodo di Roma: dalle 18 circolazione ferroviaria in graduale ripresa

Roma, 15 aprile 2019

Sta tornando gradualmente alla normalità, dalle ore 18.00 circa, la circolazione ferroviaria nel nodo di Roma, fortemente rallentata da questa mattina a seguito di un atto doloso ad opera di ignoti che ha causato il danneggiamento di decine di metri di cavi tecnologici fra le stazioni di Roma Tuscolana e Roma Ostiense.

Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici, circa 30 persone, hanno lavorato senza sosta per ripristinare la regolare funzionalità dell’infrastruttura e ripristinare le normali condizioni della circolazione.

Oltre 500 metri di cavi, di varie tipologie e dimensioni, sono stati sostituiti.

Interessati, in particolare, le relazioni Viterbo - Roma (FL3), Civitavecchia - Roma (FL5), Roma Fiumicino Aeroporto - Roma - Fara Sabina - (FL1 e collegamenti Leonardo Express) e i treni a lunga percorrenza sulla Direttrice Tirrenica. I treni hanno subito ritardi, limitazioni e cancellazioni. Un servizio sostitutivo con autobus da Roma Ostiense a Roma Termini e Fiumicino Aeroporto è stato da supporto alla mobilità di tutte le persone in viaggio.

 RFI ha sporto denuncia contro ignoti.