RFI, linea Laveno - Luino - Pino Tronzano: ripresa la circolazione dei treni

Completati, nel rispetto dei programmi, i lavori iniziati l’11 giugno. Investimento complessivo valico di Luino 184 milioni di euro di cui 45 milioni per i lavori nel periodo giugno - dicembre

Milano, 10 dicembre 2017

Ripresa la circolazione ferroviaria - sospesa dall’11 giugno - sulla linea Laveno - Luino - Pino Tronzano. Nel pieno rispetto del cronoprogramma, infatti, Rete Ferroviaria Italiana ha concluso la prima fase dei lavori di adeguamento di 13 gallerie della linea agli standard del corridoio europeo TEN-T Reno-Alpi per il trasporto dei container merci.

Inoltre, sono stati rinnovati oltre 21 km di binario e 18 km della linea di alimentazione elettrica dei treni nonché adeguati i camminamenti all’interno delle gallerie fra Luino e Maccagno.

Nella stazione di Luino è stato realizzato un sottopasso, innalzati i marciapiedi del binario 1 tronco e dei binari 1, 2 e 3 a 55 cm - lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per facilitare l’accesso ai treni - e completamente rinnovato il piano regolatore.

Sempre nella stazione di Luino è stato sostituito il dispositivo che regola la circolazione ferroviaria con un più moderno apparato centrale computerizzato che integra, per la prima volta in Italia, il segnalamento italiano e quello svizzero. Inoltre, sono stati rinnovati i sistemi di rilevamento temperatura boccole posti sulla linea per il monitoraggio completo dei treni in transito. Ciò consentirà sin da subito una migliore regolarità e affidabilità del servizio ferroviario.

Nel comune di Luino è stata completata la prima fase per la realizzazione del nuovo sottopasso ciclo-pedonale e stradale che sostituirà il passaggio a livello. 

Inoltre, è stato inoltre realizzato dal Comune di Maccagno, in collaborazione con RFI, un nuovo sottopasso pedonale.

Investimento economico complessivo per le opere del valico di Luino 184 milioni di euro, di cui 45 milioni i lavori nel periodo giugno - dicembre.