RFI, i passagi a livello soddisfano i criteri di sicurezza

Roma, 24 maggio 2018

In merito alle dichiarazioni rilasciate dall’OR.S.A., Rete Ferroviaria Italiana ricorda che sull’incidente di Caluso sono in corso le indagini dell’Autorità giudiziaria, che accerterà le cause.

Sulla rete gestita da RFI ci sono 4.518 passaggi a livello (dato al 31 dicembre 2017), pienamente rispondenti ai criteri previsti dall’organismo di controllo della sicurezza ferroviaria. A inizio anni ‘90 i passaggi a livello erano oltre 12mila, da allora sono state eliminate circa 8mila interferenze fra strada e ferrovia con un investimento economico di Rete Ferroviaria Italiana di circa 1,5 miliardi di euro. Il piano di eliminazione prosegue secondo il programma impostato in accordo con gli enti e le amministrazioni locali, nel 2018 è prevista l’eliminazione di ulteriori 125 passaggi a livello.

RFI effettua campagne di informazione e sensibilizzazione destinate a pedoni e automobilisti per il rispetto delle regole ai passaggi a livello, così come fanno anche l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e la Polizia Ferroviaria.

Inoltre, grazie ai continui investimenti in innovazione, sono in corso di introduzione nuove tecnologie per mitigare gli effetti di comportamenti scorretti.