RFI: stazione di Brescia più accessibile grazie alle nuove tecnologie e infrastrutture

Installato il nuovo Apparato Centrale Computerizzato per controllare e gestire la circolazione ferroviaria

Milano, 27 agosto 2018

È attivo da domenica 26 agosto nella stazione di Brescia un nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC)* per la gestione e il controllo della circolazione ferroviaria.

Il nuovo impianto, uno dei sistemi di massimo livello tecnologico nel settore del segnalamento ferroviario, è una vera e propria “cabina di regia” che, grazie alle tecnologie di ultima generazione, rende più affidabile l’infrastruttura incrementando gli standard di regolarità e puntualità dei treni anche grazie a una migliore separazione dei flussi.

Più di cento i tecnici che hanno realizzato e messo in esercizio il nuovo apparato, uno dei più moderni impianti utilizzati da Rete Ferroviaria Italiana per controllare e gestire il traffico ferroviario grazie a un’interfaccia non più di tipo elettromeccanico, bensì informatico tramite software dedicato.

L’intervento rappresenta un’ulteriore fase di avanzamento del programma di potenziamento infrastrutturale in corso su tutta la rete ferroviaria nazionale.

Completati anche i lavori di realizzazione dei due marciapiedi a servizio dei binari 13, 14, 15 e 16 dotati di nuove pensiline e attrezzati con nuovo impianto per l’informazione al pubblico e nuova illuminazione a led. I marciapiedi, tutti innalzati a 55 cm dal piano binari - lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per un più agevole accesso ai treni - saranno collegati al nuovo sottopasso AV, dotato di ascensori, zona di interscambio con la metropolitana. I binari saranno utilizzati per il capolinea dei servizi Cremona - Brescia e Parma - Brescia nonché dai treni in transito della Bergamo - Pisa.

Proseguono i lavori per l’attivazione dell’innesto della linea Alta Velocità Milano - Brescia nella stazione di Brescia funzionali a ridurre le interferenze tra i servizi regionali e i servizi alta velocità.

 

* Apparato Centrale Computerizzato (ACC): consente agli operatori, sfruttando le potenzialità offerte dall’elettronica, una migliore operatività nelle normali situazioni di circolazione e nella gestione delle situazioni di criticità. La modularità dei componenti ottimizza anche gli aspetti manutentivi dell’apparato.