Genova Sampierdarena: ennesimo atto vandalico in stazione

Lo scorso anno registrato un episodio a settimana

Lo scorso anno registrato un episodio a settimana

Genova, 14 gennaio 2016

Graffiti e scritte sui muri e sulle pareti rivestite in ceramica.

E’ l’ennesimo atto vandalico ai danni della stazione di Genova Sampierdarena, dove nel 2015 è stato registrato un episodio a settimana.

Le aree maggiormente colpite dai vandali sono i sottopassi e i servizi igienici con conseguenti interventi di ripristino della funzionalità dei bagni, ritinteggiatura delle pareti imbrattate, cancellazione graffiti dalle vetrate, ripristino porte e accessori vandalizzati, nonostante la chiusura notturna dell’atrio (dalle 20.30 alle 5.30).
Interventi di recupero per i quali sono stati spesi, nel solo 2015, circa 10mila euro.

Atti che vanificato gli importanti interventi di riqualificazione effettuati da Rete Ferroviaria Italiana e Centostazioni – società impegnata nella riqualificazione, valorizzazione e gestione di 103 stazioni ferroviarie - per un valore complessivo di circa 2,5 milioni di euro.

Nella primavera 2015, infatti, alla stazione è stato rifatto il look con interventi di ammodernamento che l’hanno resa più accogliente e funzionale: ripristinata l’unicità spaziale del portico d’accesso caratterizzato da un soffitto a volte a crociera, con rivestimenti in gres simili alla tipica pietra lavica ligure; rifatte le facciate (intonaci, tinteggiatura e inserimento di nuovi infissi) e completata la riqualificazione del sottopasso con pareti rivestite in ceramica e finiture in acciaio satinato.

Infine, è stato realizzato un nuovo impianto di illuminazione in tutti gli ambienti di stazione.