Corso RFI “Comportamenti in Sicurezza in Ambiente Ferroviario” per operatori della Protezione Civile FVG

Svolte le prime due edizioni 2016 del corso


Trieste, 2 marzo 2016

Comportamenti in Sicurezza in Ambiente Ferroviario: svolte le prime due edizioni 2016 del corso destinato ai volontari di Protezione Civile della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

L’importante momento formativo per gli operatori di Protezione Civile che potrebbero intervenire in molteplici scenari emergenziali in collaborazione rientra tra le attività previste dalla convenzione tra Ferrovie dello Stato Italiane e Protezione Civile della Regione, siglata il 13 ottobre 2015.

Docenti di Rete Ferroviaria Italiana hanno illustrato, prima in aula e poi sulla sede ferroviaria, quali sono i rischi a cui si va incontro e quali i corretti comportamenti da tenere quando ci si trova a operare in ambito ferroviario.

La prima edizione si è svolta a Fogliano – Redipuglia con una parte teorica nella sede di Protezione Civile Comunale e una pratica nella stazione ferroviaria di Redipuglia
Ha visto la partecipazione di una quarantina di volontari dei comuni di Doberdò del Lago, Fogliano - Redipuglia, Gorizia, Gradisca d’Isonzo, Ronchi dei Legionari, Sagrado, San Pier d’Isonzo e Savogna d’Isonzo.

La seconda edizione si è svolta a Trieste Santa Croce con una parte teorica nella sede di Protezione Civile Comunale e una parte pratica nella stazione ferroviaria di Villa Opicina. 
Ha visto la partecipazione di una quarantina di volontari dei comuni di Duino Aurisina, Monfalcone, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle, Sgonico e Trieste più le Associazioni dei Vigili del Fuoco Breg, Corpo Pompieri Volontari Trieste e Associazione Nazionale Vigile del Fuoco Trieste.

Visto l’alto rischio incendi, che da sempre interessa la zona ferroviaria del carso triestino e isontino, ai corsi hanno partecipato, come osservatori, anche funzionari del Corpo Forestale Regionale di Trieste e Gorizia.