Note, sul nuovo numero Beatrice Vendramin

La rivista dedicata ai clienti del trasporto regionale accompagnerà il roadshow dei nuovi treni Pop e Rock

 Ascolta il podcast dell'intervista a Beatrice Vendramin su FSNewsRadio

di Cecilia Morrico, disponibile anche su ISSUU

Modella, attrice e Insta-star. In due parole: Beatrice Vendramin. Idolo dei millennial a 17 anni, ha iniziato posando per i cataloghi quando ne aveva quattro e a 14 è diventata popolare interpretando Emma nella sit-com Alex & Co., andata in onda nel 2015 su Disney Channel e l’anno dopo su Rai Gulp. Nel 2016 ha debuttato sul grande schermo accanto a Giovanna Mezzogiorno e Margherita Buy nel film Come diventare grandi nonostante i genitori.
Grintosa e determinata, spiega le proprie scelte ai suoi fan e agli oltre 700mila follower su Instagram nel libro I piedi per terra, la testa nel cielo.

Dopo la televisione la scrittura, come è nata l’idea? 
Finita l’esperienza meravigliosa di tre anni con Alex & Co., mi sono voluta raccontare. Per spiegare a tutti come ho iniziato, come si sono svolte le selezioni per il programma e quello che ho provato. Ci sono aneddoti sul mio lavoro, sulle difficoltà che ho incontrato, sul rapporto con i miei genitori e l’amore.

Il primo capitolo è infatti dedicato al cuore
Sì, perché le persone che mi seguono sono curiose di conoscere la mia vita sentimentale e io volevo condividere con loro le mie emozioni.

Poi racconta l’inizio come baby modella, grazie ai suoi genitori che l’hanno iscritta un’agenzia di moda. Come ha vissuto quel momento? 
Ai casting veniva anche mio fratello e tutto sembrava quasi un gioco. In più alle sfilate c’erano tanti altri bambini e, quindi, la situazione non mi pesava. Poi, crescendo, è arrivata la passione per la televisione. Ho insistito con la mia famiglia e sono riuscita ad avere l’autorizzazione ad andare avanti.

Che cosa consiglia alle ragazze che non ricevono subito l’approvazione dei propri familiari? 
Ognuno deve seguire quello che vuole fare realmente. A volte non si ha l’appoggio di mamma e papà neanche nella scelta delle scuole superiori: tante ragazze mi hanno scritto su questo tema. La mia risposta è semplice: se non fai ciò che ti piace, cos'altro dovresti fare? Ci vuole molta determinazione nel raggiungere un obiettivo, quindi bisogna essere motivati da un sogno. Nessuno deve farsi scoraggiare dall’opinione degli altri.

Come concilia scuola e lavoro?
Ho iniziato la serie Disney quando frequentavo il primo anno di liceo. Le riprese partivano a fine estate e nei tre anni in cui abbiamo girato ho perso circa quattro mesi di lezioni. Quando terminavano le registrazioni dovevo recuperare il programma. Il più delle volte i professori mi assegnavano una verifica per ogni argomento: qualche insufficienza c’è stata, ma con il tempo sono riuscita a organizzarmi meglio e a portare avanti sia lo studio sia la carriera.

Ha oltre 700mila follower: come vive questa responsabilità? 
Ho imparato a stare molto attenta a quello che pubblico su Instagram. Prima mettevo tutto quello che mi accadeva e mi piaceva. Oggi sono sempre molto trasparente, però evito immagini o post che potrebbero creare discussioni.

Attrice, modella, influencer. Che cosa vuole essere in futuro? 
Sono molto legata al fashion: è lì che ho iniziato e intendo continuare. Ma anche al cinema non vorrei rinunciare: vediamo quale dei due lavori andrà meglio.

Che cos’è la moda per lei?
È una delle mie grandi passioni. Guardo sempre i profili social delle top model e per vestirmi mi ispiro a loro.

Una tra tutte? 
La sudafricana Candice Swanepoel, angelo di Victoria's Secret.