Su Note la XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano

In programma martedì 31 ottobre in 62 città italiane

di Antonella Caporaso, disponibile anche su ISSUU

Itinerari a piedi per scoprire luoghi insoliti e misteriosi, conoscere miti metropolitani, storie magiche e personaggi speciali. Sono 62 le città italiane che partecipano alla 14esima edizione della Giornata Nazionale del Trekking Urbano, dedicata questa volta agli aspetti enigmatici e agli scorci nascosti del Belpaese.

Inserita fra gli eventi dell’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, promosso dalle Nazioni Unite, l’iniziativa vuole ribadire l’esigenza di una mobilità consapevole, rispettando il patrimonio culturale e ambientale. Tanti i percorsi proposti da nord a sud, sulle tracce di fantasmi, maghi, poeti, eroi e cavalieri.

A Torino e Novara, per esempio, i tour sono dedicati all’esoterismo. A Mantova risvolti golosi  con le curiosità sui piatti rituali e leggendari, mentre a Pavia si seguono le vicende dei sovrani longobardi. 

A Treviso caccia a templari e nobili cavalieri tra chiese, mura e palazzi. A Forlì si rievocano gli sfarzi dell’epoca di Caterina Sforza, mentre chi sceglie Ravenna – neanche a dirlo – va a spasso con Dante Alighieri.

A Macerata camminata narrativa per non dimenticare i luoghi del terremoto. I trekker a passeggio per Spoleto, invece, scoprono i segreti di Lucrezia Borgia. Sulla scia del fantasy, a Narni (TR) si ripercorrono le tappe del racconto di Clive Staples Lewis, Le cronache di Narnia, mentre a Lucca si parla d’amore e di omicidi. Il giro a Rieti è dedicato a uomini e donne che hanno combattuto per affermare la propria fede.

I fantasmi animano gli itinerari di Napoli e la storia del temutissimo mago Pietro Barliario tiene banco a Salerno. Un viaggio tra i vicoli del centro storico alla luce delle candele attende i visitatori di Catania.
A Oristano, infine, tragitto dal centro medievale alla periferia, alla ricerca di antichi monumenti scomparsi. Le camminate variano da una a quattro ore e sono adatte sia a persone allenate sia ai meno esperti.

Gambe in spalla, allora, per una giornata tra favola e mistero, con la possibilità di condividere gli scatti più belli del viaggio su Instagram grazie all’hashtag ufficiale #trekkingurbano

La playlist di Maurizio Colasanti