L'intervista a Nek su La Freccia di maggio

Filippo Neviani, in giro per l’Italia fino ad agosto con Unici Tour e all’Arena di Verona il 21 maggio per un concerto - evento

L'intervista integrale di Cecilia Morrico è disponibile su ISSUU

Mentre l’appuntamento a Verona sarà diverso rispetto alle altre tappe?
Tutte le performance sono figlie della stessa forza. Certo, l’Arena offre qualcosa in più rispetto agli altri sempre bellissimi teatri d’Italia. Per chi fa il mio mestiere è già un evento speciale avere un concerto tutto suo tra quelle mura.
È l’occasione per festeggiare i miei 26 anni di carriera e i 20 di Laura non c’è, senza dimenticare che la protagonista resta la musica. Quindi suonerò quello che la gente vuole sentire sin dal primo concerto a Bologna.

È vero che arriverà nella città scaligera in moto
Tempo permettendo, mi piacerebbe molto.

E con le Frecce no?
Amo il treno, è anche protagonista di un mio brano (Sul treno, ndr). Difficilmente mi sposto in aereo, ogni volta che vado a Roma o a Milano prendo il Frecciarossa perché sono più libero nei movimenti e posso guardare il paesaggio dal finestrino. Ma per il 21 maggio parto da casa mia a Sassuolo, quindi ho scelto diverse soluzioni.

Sassuolo/Palm Springs è anche il titolo del video virale in cui si cimenta nel rap.
È stata una bella occasione per scherzare sulla figura del rapper fatta di eccessi e orologi sfarzosi.
L’idea è venuta a J-Ax: io cantante pop che mi trasformo e gioco con la sua categoria. Abbiamo iniziato con la parte musicale e poi è nata la clip, che su Facebook ha superato i cinque milioni di visualizzazioni. Ci siamo divertiti ed è stata la conferma che prendersi poco sul serio è l'atteggiamento vincente.

Con lui ha composto anche il singolo Freud. Ironia sulla psicanalisi?
Una canzone a volte fa riflettere e in altre occasioni può anche far sorridere. Abbiamo scherzato, però alla fine c’è una morale, cioè che l’amore non ha un manuale di istruzioni. 
Non è un insieme di definizioni perché è talmente indecifrabile che non riesci a spiegarlo.

Il rapporto con J-Ax?
Gli voglio molto bene, è una persona sincera e con me condivide l’amore per la famiglia. Ci siamo
trovati grazie alla trasmissione Amici (Nek e J-Ax sono stati coach nell’edizione 2016, ndr) ed è venuta fuori questa collaborazione: lui nel mio disco e io nel suo con Fedez. Sono lavori generati da un legame e ne vado fiero.