• Home >
  • Infomobilità

Stazione di Forlì: dal 4 ottobre operativo il nuovo binario 2

Nella notte fra sabato 3 e domenica 4 ottobre modifiche alla circolazione per consentire l’attivazione della nuova infrastruttura

Nella notte fra sabato 3 e domenica 4 ottobre modifiche alla circolazione per consentire l’attivazione della nuova infrastruttura

Bologna, 2 ottobre 2015

Da domenica 4 ottobre, nella stazione di Forlì, i treni diretti a sud utilizzeranno il nuovo binario 2 e i passeggeri potranno entrare e uscire dalle carrozze più agevolmente grazie all’innalzamento (55 centimetri) del marciapiede.

Si è conclusa nei termini previsti la prima fase di modifica della configurazione dei binari della stazione forlivese. 
Il cantiere, avviato da Rete Ferroviaria Italiana a luglio, rientra fra i lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico della linea Adriatica Bologna - Bari/Lecce, che consentirà ai treni che la percorrono di raggiungere i 200 km/h e ridurre sensibilmente i tempi di viaggio.

I lavori in corso a Forlì prevedono modifiche al raggio di curvatura dei binari, alla linea elettrica di alimentazione dei treni e al sistema di scambi presente in stazione. L’obiettivo è consentire ai treni in arrivo sia da nord sia da sud di entrare nello scalo forlivese con un tracciato più rettilineo rispetto a quello attuale, con vantaggi anche in termini di migliore regolarità del traffico. Una modalità di circolazione che peraltro era quella originaria della stazione, modificata nel periodo fascista.

Ora il cantiere si sposterà sul vecchio binario 2 e sulla porzione di marciapiede al suo servizio, che saranno modificati e che a regime verranno utilizzati dai convogli diretti a nord, svolgendo le funzioni dell’attuale binario 1.

Quest’ultimo rimarrà operativo fino alla chiusura del cantiere - domenica 22 novembre - per poi essere riattivato in una fase successiva con le funzioni del vecchio binario 3. 
Nel frattempo, se necessario, i due binari in esercizio saranno comunque utilizzabili indifferentemente sia dai treni diretti a sud sia da quelli diretti a nord, caratteristica che manterrà inalterate le funzioni attuali della stazione.

Nella notte fra sabato 3 e domenica 4 ottobre, per consentire l’attivazione della nuova infrastruttura, sono state programmate modifiche alla circolazione di alcuni treni. Inoltre dal 4 al 9 ottobre, per la tipologia degli interventi di seconda fase in atto, l’utilizzo degli ascensori sarà inibito. Il resto delle attività si svolgerà prevalentemente in orario notturno per non interferire con la normale circolazione dei treni.