• Home >
  • Infomobilità

Nodo di Napoli: potenziamento tecnologico e modifiche al programma di circolazione treni

Sabato 12 e domenica 13 dicembre

Sabato 12 e domenica 13 dicembre

Napoli, 11 dicembre 2015

Importanti interventi di potenziamento dei sistemi tecnologici per la gestione e controllo del traffico ferroviario sono in programma sabato 12 e domenica 13 dicembre.

Rete Ferroviaria Italiana attiverà il modulo San Marcellino – Gricignano – Maddaloni Marcianise (23 km di linea e 4 impianti) gestito a distanza dal Posto centrale di Napoli del Sistema di Comando e Controllo (SCC)*.

Investimento 8,5 milioni di euro.

In Campania attraverso l’SCC sono già gestite 5 linee ferroviarie, compreso il nodo di Napoli, per complessivi 195 km e 32 impianti tra stazioni e fermate.

Con l’SCC tutti gli enti e gli apparati delle stazioni (scambi, segnali, passaggi a livello) sono manovrati da un’unica “cabina di regia”. 

Il sistema, quindi, incrementa gli standard di qualità e puntualità riducendo i tempi tecnici per il transito e gli incroci dei treni nelle stazioni.

Alla capacità di gestire la circolazione su una vasta area, si uniscono la diagnostica centralizzata di tutti gli apparati presenti sulla linea, la telesorveglianza delle stazioni e la diffusione in tempo reale delle informazioni alla clientela.

A questi vantaggi si aggiungono un miglior rapporto fra costi di gestione e prestazioni: miglioramento della qualità dell’offerta di servizio, maggiore efficienza nel processo di manutenzione, innalzamento dei livelli di protezione dei beni della società contro atti vandalici e furti.

Per consentire la realizzazione degli interventi sarà modificato il programma di circolazione ad alcuni treni regionali.

Le variazioni interesseranno il traffico ferroviario delle linee Napoli – Formia – Roma, Napoli - Caserta – Benevento e Salerno – Caserta – Napoli Campi Flegrei – Villa Literno.

Previste anche cancellazioni e servizi sostitutivi con autobus.

Il programma dettagliato dei provvedimenti, con l’elenco dei treni interessati, orari e fermate, è disponibile nelle stazioni, uffici assistenza clienti, su fsnews.it, fsnews radio, trenitalia.com e su tutti i canali informativi on line del Gruppo FS Italiane.


*SCC
Il Sistema di Comando e Controllo (SCC), con la sua evoluzione per le linee Alta Velocità (SCC-AV), è il più avanzato sistema di gestione integrata a distanza della circolazione in uso in campo ferroviario. Sviluppato per migliorare e garantire la regolarità dei treni nell’ambito del processo di upgrade della qualità dei servizi, consente di gestire in modo integrato la circolazione, la diagnostica e la manutenzione, le informazione al pubblico, la videosorveglianza e di semplificare le procedure di gestione e ottenere la massima tempestività ed efficacia nella risoluzione dei problemi di circolazione anche su linee ad intenso traffico.

SCC è un sistema tecnologicamente evoluto che, per mezzo di una logica computerizzata, invia comandi e riceve controlli in sicurezza da strumenti elettromeccanici (scambi, segnali, etc…) ed apparati (PC di posti periferici). L’architettura tecnologica e funzionale del sistema prevede l’esistenza di sale di controllo presenziate, dove sono concentrate le tecnologie e l’organizzazione, e posti periferici solitamente impresenziati (stazioni, posti di comunicazione, posti di movimento, etc) che garantiscono il colloquio tra il posto di comando e le linee gestite.