"Una giornata a casa del treno" per 250 alunni delle elementari

Ospitate scolaresche di quattro istituti della Campania

Napoli, 30 maggio 2019

Si è conclusa con una visita al Museo Ferroviario di Pietrarsa la terza edizione di “Una giornata a casa del treno”, iniziativa di Trenitalia Campania dedicata ad alunni di scuole elementari, orientata a sensibilizzare verso un uso corretto e responsabile del mezzo di trasporto collettivo più sicuro, conveniente e rispettoso dell’ambiente.

L’attività, articolata nel periodo compreso dal 7 al 27 maggio, è stata realizzata in collaborazione con il Dopolavoro ferroviario di Caserta, con Busitalia, azienda di trasporto su gomma del Gruppo FS Italiane, e con il supporto del personale di Protezione Aziendale.

Oltre 250 alunni, provenienti da quattro istituti scolastici della regione, hanno trascorso una giocosa giornata di apprendimento andando alla scoperta del “mondo nascosto” dei treni, assistendo a tutte le operazioni tecniche necessarie per garantire un viaggio sicuro e confortevole.

Il personale Trenitalia ha spiegato ai piccoli visitatori le semplici regole da seguire per affrontare il viaggio: dalla modalità di acquisto dei biglietti e loro convalida, fino ai comportamenti da tenere in stazione e a bordo treno per il rispetto verso gli altri passeggeri e per un uso corretto e responsabile di beni comuni.

A Napoli e a Benevento gli studenti sono stati accompagnati, in treno e nelle officine Trenitalia, per scoprire dove e come le vetture dei treni sono affidate alle cure del personale per gli interventi di manutenzione, pulizia e riparazione. In particolare sono state mostrate le attività necessarie a ripristinare le condizioni di decoro sui vagoni danneggiati da atti di vandalismo, e non solo. Infatti, anche gesti superficiali e apparentemente innocui, come scrivere sulle pareti o sui finestrini con pennarelli, richiedono l’uso di sostanze che hanno impatto negativo sull’ambiente e costi onerosi sia per l’azienda sia per la collettività.

Episodi più gravi, poi, come la rottura di vetri, sedili o suppellettili, oltre a costituire reato procurano ulteriori disagi per la necessità di inviare le vetture danneggiate in officina, sottraendo così posti disponibili ai passeggeri dei treni con i quali avrebbero dovuto viaggiare.

“Una giornata a casa del treno” è un evento che si inserisce tra le attività che il Gruppo FS Italiane dedica periodicamente al mondo della scuola registrando elevato gradimento tra i partecipanti. Soddisfazione testimoniata soprattutto dal grande entusiasmo manifestato dai bambini per aver vissuto una giornata festosa di istruzione alternativa, in luoghi mai visti prima e assai diversi dagli edifici scolastici.