Trenitalia, campagna anti evasione Emilia Romagna: in cinque giorni controllati oltre 27.500 viaggiatori

Sanzionate 848 persone senza regolare biglietto, verifiche su 73 treni regionali a bordo e a terra. Azione di contrasto a irregolarità e aggressioni al personale

Bologna, 5 marzo 2018

Oltre 27.500 viaggiatori di 73 treni regionali controllati con verifiche a terra e a bordo, 848 passeggeri sanzionati e quasi 3mila allontanati prima di salire sul treno perché non in regola.

Sono i numeri dell’ultima campagna antievasione condotta nella seconda metà di febbraio da Trenitalia Emilia Romagna e Protezione Aziendale, con il supporto di un team nazionale di controllori.

Una lotta senza tregua contro i “furbetti” per recuperare risorse e migliorare la qualità del viaggio di chi rispetta le regole. I controlli, eseguiti anche con la collaborazione della Polizia ferroviaria, si sono concentrati sui treni e negli orari più a rischio evasione.

L’azione dei pool, costituiti da più persone, oltre a consentire il recupero di risorse finanziarie a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che rispetta le regole, contribuisce a contrastare le aggressioni al personale.

Comprare un biglietto ferroviario è sempre più facile e veloce. Solo in Emilia Romagna, oltre ai canali di vendita diretta, sono 210 le emettitrici automatiche che consentono l’acquisto di tutti i titoli di viaggio, dalla corsa semplice all’abbonamento, su ogni categoria di treno, dal Regionale alle Frecce che si aggiungono ai 5mila punti vendita autorizzati da Trenitalia alla vendita.

Non solo. I biglietti per viaggi con treni regionali, al pari di quelli per le Frecce, possono essere acquistati anche on line dal sito trenitalia.com o tramite l’applicazione Trenitalia direttamente da smartphone e tablet con pochi rapidi passaggi fino a cinque minuti prima della partenza. Mostrando al personale di controllo il file ricevuto, non sarà nemmeno indispensabile stamparli.