L'impegno di Trenitalia e RFI per la Valle D'Aosta

MIgliorano puntualità e gradimento dei treni regionali

Aosta, 18 maggio 2017

Importanti interventi di riqualificazione della stazione di Aosta e aumento del gradimento per il trasporto regionale con un deciso miglioramento della puntualità e della regolarità del servizio.
 
Questi i temi affrontati oggi in un incontro tra il Direttore regionale di Trenitalia, Luca Zuccalà, quello di Rete Ferroviaria Italiana, Paolo Grassi, l’Assessore ai Trasporti della Regione Valle d’Aosta, Claudio Restano e il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz accompagnato dall’assessore comunale ai Lavori pubblici, Valerio Lancerotto.
 
Nella stazione aostana, entro il prossimo anno, saranno avviati interventi di rinnovo e abbattimento delle barriere architettoniche per un investimento di 7 milioni di euro.
 
Nello specifico saranno innalzati i marciapiedi a 55 cm (standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani) al fine di agevolare l’accesso ai treni, saranno inseriti percorsi tattili a terra per non vedenti e installati quattro ascensori con videosorveglianza (uno per marciapiede dai binari 1 al 5). Nuovo look anche per i sottopassi e il fabbricato di stazione. Il progetto, in corso di realizzazione a cura di Centostazioni (società del gruppo FS che gestisce 103 stazioni di medie dimensioni) prevede anche un nuovo sottopasso di collegamento, tra l'hub e il terminal dei bus, per garantire l’interscambio ferro-gomma in assoluta sicurezza.
 
Trenitalia regionale Valle d’Aosta ha presentato il bilancio del servizio del primo quadrimestre 2017 del servizio svolto sugli oltre 60 treni locali giornalieri che trasportano circa 10.000 viaggiatori tra sette stazioni in Valle d’Aosta e sette in Piemonte. Un bilancio che si chiude con un trend decisamente positivo: grazie alle performance di marzo (puntualità reale 93,2%) e aprile (puntualità reale 93,5%), la puntualità media regionale aumenta del 10,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il servizio ha anche riscontrato un indice di regolarità (corse effettuate rispetto alle programmate) del 99%, una puntualità reale (arrivo entro i 5 minuti dall’orario previsto) del 92,4%, con soltanto lo 0,9% delle corse cancellate e solo il 2,2% in ritardo per cause imputabili direttamente a Trenitalia.
 
Favorevoli anche i risultati dell’ultima indagine demoscopica sul gradimento del servizio (condotta da una società esterna al Gruppo FS) che, a fine marzo 2017, ha visto il 92,9% degli intervistati soddisfatti del viaggio nel suo complesso. La media regionale cresce di oltre il 4% rispetto all’analogo periodo del 2016 (+6 rispetto gennaio 2017). Scendendo nei dettagli di alcune specifiche voci, l’indagine segnala, nel confronto con il 2016, un incremento del 4,5% del campione di intervistati che manifestano apprezzamento per la “permanenza a bordo”. La crescita riguarda tutti gli aspetti del viaggio: in particolare la pulizia (+4,1%), la puntualità (+4,7%) e le informazioni a bordo treno (+1,8%).