Trenitalia, Open Italy: premiata la startup per i processi di “manutenzione predittiva”

Obiettivo: semplificare e ottimizzare le operazioni della predictive maintenance, grazie a una tecnologia capace di monitorare e valutare le condizioni delle torri di raffreddamento motori delle locomotive

Roma, 17 ottobre 2017

Un sistema tecnologico innovativo in grado di semplificare e ottimizzare le operazioni di manutenzione di Trenitalia. 

È l’obiettivo della startup premiata a Roma, nel settore del predictive maintenance (manutenzione predittiva), durante la fase finale di Open Italy, l’alleanza di grandi imprese italiane promossa dal Consorzio Elis con il patrocinio del ministero dello Sviluppo Economico, nata per raccogliere e supportare il potenziale innovativo delle startup.

 “Oggi le belle idee prendono forma”, ha dichiarato Orazio Iacono, Amministratore delegato e Direttore generale di Trenitalia, nel corso dell’evento al quale hanno partecipato anche Gianni Vittorio Armani, presidente e Ad di Anas, e i rappresentanti di 140 startup.

Lavoriamo per fare dell’Italia un’eccellenza nel mondo e puntiamo sui progetti innovativi e sulla creatività. Customer experience e digital information della manutenzione sono obiettivi su cui stiamo lavorando da tempo”, ha evidenziato Iacono.

In particolare il progetto, realizzato per Trenitalia dalla società SED - Soluzioni per l’Energia e Diagnosica Srl, si basa su un sistema di rumore non invasivo. Grazie a questa tecnologia sarà possibile monitorare e valutare le condizioni delle torri di raffreddamento motori delle locomotive E402B.

Tramite rilevamenti da sensori acustici, il dispositivo Audire misura la voce del sistema per ricostruire un pattern del segnale di pressione acustica registrato. La comparazione dei differenti pattern consente la definizione di un Key Performance Indicator (KPI) sullo stato di salute dei ventilatori di raffreddamento.

Con questa soluzione Trenitalia potrà ottimizzare ulteriormente i processi legati alle operazioni di manutenzione.

 “Trenitalia è una azienda grande al servizio del Paese, facciamo 8.000 treni al giorno e iniziative come questa sono per noi un ulteriore importante tassello processo della digitalizzazione, pilastro fondamentale e trasversale dell’intero piano industriale 2017-2026”, ha concluso Iacono.