Roadshow Pop e Rock, 30mila i visitatori al villaggio Trenitalia di Genova

Con il nuovo Contratto di servizio 28 Rock e 15 Pop per i pendolari liguri a partire dal 2020

 Nuovo Contratto di servizio Trenitalia - Regione Liguria: 48 nuovi treni per i pendolari

#lamusicastacambiando a Genova

Genova, 16 gennaio 2018

Trentamila visitatori che hanno visitato i le riproduzioni scala 1:1 dei nuovi treni regionali, esposti in Piazza de Ferrari, dal 12 al 15 gennaio

Grande successo anche per il dj set di RTL 102.5.che ha animato il Villaggio Tenitalia tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.00.

INAUGURAZIONE DEL VILLAGGIO TRENITALIA
Ad inaugurare la tappa ligure, nel primo giorno di apertura del Villaggio, Renato Mazzoncini, AD e DG di FS Italiane, insieme a Tiziano Onesti e Orazio Iacono, rispettivamente Presidente e AD e DG di Trenitalia.

Presenti inoltre Marco Bucci, Sindaco di Genova e Giovanni Toti, Governatore della Regione Liguria, insieme a Maurizio Manfellotto e Michele Viale rispettivamente Amministratori Delegati di Hitachi Rail Italy e Alstom Italia.

I NUOVI TRENI POP E ROCK
Più comodi, più sostenibili e più accessibili, i nuovi Rock e Pop
 - attualmente in costruzione – sono stati commissionati da Trenitalia rispettivamente a Hitachi Rail Italy e Alstom e saranno consegnati in tutte le regioni d’Italia a partire dalla primavera del 2019. La prima regione dove arriveranno i nuovi treni pendolari sarà l’Emilia-Romagna. Complessivamente 86 convogli: 39 Rock e 47 PopLe nuove flotte dei treni regionali - complessivamente 300 Rock e 150 Pop - compongono la maxi fornitura da 450 nuovi convogli della commessa da oltre 4 miliardi di euro che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia.

CORSE REGIONALI: PUNTUALITÀ E REGOLARITÀ IN LIGURIA
L'87,7 per cento (+5,3 per cento vs 2014) delle corse arriva a destinazione in orario e la soddisfazione complessiva dei pendolari Trenitalia è cresciuta dell’8,9 per cento arrivando all’84,4 per cento con punte del +16,5 per le pulizie e del +13,2 per la puntualità (dati 2017 vs 2014). Le cancellazioni nello stesso periodo si sono ridotte del 72,2 per cento e riguardano oggi l’1 per cento delle corse, solo lo 0,4 per cento per cause imputabili a Trenitalia.

Visita lamusicastacambiando.it e ascolta le playlist dedicate su Spotify