Trenitalia Regionale Veneto: nuovo Vivalto per i pendolari

Venezia, 18 gennaio 2017

Un nuovo Vivalto di Trenitalia è da oggi in circolazione sui binari del Veneto.

È il secondo di un nuovo lotto di cinque treni a doppio piano di ultima generazione che saranno consegnati entro i prossimi mesi, destinati a migliorare il comfort e la regolarità di viaggio ai pendolari regionali.

Il treno si aggiunge agli altri 19 Vivalto già in circolazione. Arrivano così a 20 i Vivalto della flotta regionale veneta di Trenitalia e diventeranno 23 entro l’estate 2017.

“Grazie all’attuazione del piano di modernizzazione del materiale rotabile in cui  Regione e Trenitalia sono da tempo impegnati – sottolinea l’assessore ai trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti – con l’entrata in esercizio dei nuovi convogli, oggi tutti i collegamenti veloci tra Verona e Venezia sono effettuati con i Vivalto, assicurando in tal modo ai viaggiatori un notevole passo avanti della qualità del servizio”.

I nuovi treni in arrivo potranno trasportare fino a 600 persone sedute, sono composti da confortevoli e capienti carrozze doppio piano, con poggiatesta, braccioli, tavolini ribaltabili, prese elettriche da 220 V. In ogni seduta appendiabiti, bagagliere, maniglie e corrimano per i passeggeri in piedi.

La carrozza semipilota, posta all’estremità del treno opposta alla locomotiva, ospita la cabina di guida, un ampio spazio multifunzionale per il trasporto di biciclette, sci e bagagli ingombranti ed è dotata di un ambiente per passeggeri con disabilità con toilette attrezzata.

La tecnologia di bordo permette un’attenta integrazione di tutti i sistemi di informazione (annunci sonori, monitor e segnaletica), mappe tattili nelle toilette e pulsantiere in “Braille” per i passeggeri non vedenti, 8 monitor a cristalli liquidi per ogni vettura (5 nella semipilota), un sistema di videosorveglianza e un pulsante di allarme dotato di citofono per comunicare con il personale di bordo.

Tutti i doppio piano Vivalto sono trainati o spinti da locomotive E464 Bombardier, anch’esse di ultima generazione.

Prosegue intanto il piano per il completo rinnovo dei TAF: il 100% dell’intera flotta è già stato equipaggiato con telecamere interne e contapersone e si avvia ad un restyling integrale. Sono in corso le operazioni di sostituzione dell’illuminazione di bordo con tecnologia a led (due complessi già consegnati e l’intera flotta TAF completata entro giugno) cui seguiranno l’ammodernamento degli allestimenti interni e un intervento sul sistema di trazione.

“Grazie anche al rinnovo della flotta – conclude l’assessore De Berti – abbiamo raggiunto nel Veneto ottimi risultati per quanto riguarda la puntualità dei treni, che nel 2016 si è attestata al 93,3%, con un incremento di un punto percentuale rispetto all’anno precedente. Una performance più che incoraggiante e che però ci sprona a fare ancor meglio”.